Menu sport


Quando si parla di Kung Fu/Wushu, si parla di un legame indissolubile con la cultura cinese. Attraverso di esso si studiano l’aspetto marziale, la filosofia, la storia, la lingua e le usanze.
Per quanto riguarda la trasmissione delle conoscenze marziali, queste passano dal  maestro agli allievi, ma un posto particolare lo assumono i “Tudi”, i discepoli i quali attraverso una cerimonia chiamata Baishi, vengono inseriti nel lignaggio o meglio l’albero genealogico ufficiale dello stile di Wushu.

Sabato 11 novembre, i maestri della 17° generazione di ‎Baijiazhi Meihuaquan (uno degli stili più antichi di Wushu), Bizzi Luca e Storti Enrico della scuola Meihuaquan Italia di Bologna hanno presenziato la cerimonia di Baishi per l’ingresso, come 18° generazione, dei maestri: Antolini Edoardo (Tianlong Kung Fu Association – Perugia) e Santini Mounes (Accademia Arti Marziali 1963 – Foligno).
La cerimonia è iniziata  con gli inchini o saluti agli Antenati marziali, in seguito i due discepoli hanno consegnato il Wude (morale marziale) ovvero l’insieme di doveri e proibizioni che hanno giurato di rispettare. Infine i due hanno compiuto i saluti al maestro Bizzi Luca.
Dopo questo rito c’è stata la consegna, da parte dei maestri Bizzi e Storti, della documentazione ufficiale che attesta l’ingresso ufficiale dei maestri Antolini e Santini nella 18° generazione dello stile Baijiazhi Meihuaquan. Questo stile di Wushu Tradizionale, è stato reso popolare in Italia dal maestro Chang Dsu Yao (16° generazione), mentre in Cina sono ben conosciuti Wang Shouyi (15° generazione) uno dei 100 eroi del Wushu, e Lu Jianmin (16° generazione) professore di educazione fisica presso l’Univeristà di Heze ed ex allenatore della Nazionale Egiziana.
La serata si è conclusa poi con una cena di famiglia assieme agli allievi e agli amici delle scuole umbre.
Da parte dei maestri Antolini Edoardo e Santini Mounes va un sentito ringraziamento ai maestri Bizzi Luca e Storti Enrico per aver aperto le porte della loro famiglia marziale e per la trasmissione di quello che è uno dei più grandi patrimoni cinesi, dando così maggiore valore agli insegnamenti nelle loro scuole.

20171111_191103


Commenti



Editore

Associazione Anteprima

Via Nursina, 32 - 06049 Spoleto (PG)

P.IVA 02616290546

kadikoy escort bayan kadikoy escort atasehir escort maltepe escort kartal escort kurtkoy escort pendik escort izmit escort kiralik vidanjor