Menu sport


GABRIELE GRIMALDI – Il Foligno Calcio riparte anche da loro tre. Dopo le riconferme di Petterini e Gjinaj, presentati nelle scorse settimane in compagnia dei nuovi arrivati Francioni, Gorini, Ventanni e Zanchi, stamattina sono stati tre giocatori della scorsa stagione a parlare in conferenza stampa (per la prima volta in questa estate allo stadio Enzo Blasone). Baldoni, Cascianelli e Salvucci continueranno ad essere tre preziose frecce in più per l’arco di mister Armillei. Complice il ripensamento di Josef De Santis, rimasto al Massa Martana per ragioni lavorative, infatti, non si è visto nessun volto nuovo.

Il difensore ex Nuova Fulginium è stato riconfermato dopo le ottime prestazioni disputate da centrale di difesa (anche se può spendersi pure come terzino) al fianco di capitan Petterini. Il trequartista arrivato da Todi l’anno scorso ha sorpreso un po’ tutti per la tecnica e la qualità messe in campo durante tutta la stagione e per la facilità di inserimento in un gruppo composto quasi esclusivamente da folignati. Il regista scuola Nuova Fulginium, infine, ha ha meritato di rimanere viste le buone prestazione offerte nel cuore del centrocampo, in cui spesso è stato chiamato a sostituire Nico Biviglia.

Il consigliere Mariano Giorgetti ha aperto le danze dicendo che il progetto del Foligno Calcio sta “facendo scuola“, visto che l’esempio dei falchi “è capostipite di un percorso cominciato anche per la Maceratese, società che si è trasformata ed integrata con le altre realtà del suo territorio”. Per quanto riguarda il Foligno, “il progetto va avanti con le sue gambe, senza voli pindarici, cercando di trarre il massimo dalle risorse a disposizione“. Gli stessi giocatori presenti sono una “testimonianza del percorso importante che è cominciato l’anno scorso” e l’intenzione di tutti è “essere protagonisti“, anche se, ha dichiarato Giorgetti, “non promettiamo nulla” se non “massimo impegno per raggiungere gli obiettivi“. Anche dal punto di vista societario potrebbero esserci novità nel breve periodo. Il consigliere, infatti, ha annunciato che “qualcuno sta bussando alla nostra porta per fare l’ingresso nel Foligno Calcio“, mentre dal punto di vista prettamente economico i problemi non sussistono, visto che “il progetto è in linea con gli obiettivi finanziari  che ci siamo prefissati all’inizio dell’anno”  e che presto il Foligno sarà una società giuridicamente costituita. Totale fiducia, infine, Giorgetti ha voluto dare a nome della società agli uomini-mercato Cuccagna e Feliciotti: “Io ho poca dimistichezza con la parte tecnica e non entro nel merito dei giocatori…sono sicuro che loro hanno ottenuto il massimo possibile“.

Il vicepresidente Lorenzo Battisti ha presentato i tre giocatori già appartenenti al Foligno, con cui, come ha ricordato lui stesso, ha avuto modo di giocare insieme in Prima Categoria. Proprio per questo, ha ammesso, “vederli arrivare in Eccellenza da protagonisti è una grande piacere“. Parole al miele ha speso sopratutto per il tuderte Cascianelli, considerato “tra i migliori dell’anno scorso” perchè “ha fatto la differenza spaccando le partite nei momenti decisivi“.

E proprio l’ex Todi ha preso la parola per primo: “Sono contento che la società mi abbia dato l’opportunità di restare qua ancora un anno. Sicuramente mi dispiace per le perdite che ci sono state. Al di fuori del campo non si perde niente e resteremo sempre amici. Ringrazio sopratutto il mister che mi ha rinnovato la fiducia”.

Battisti ha passato il testimone a Baldoni, fresco di laurea e che “rispecchia il senso del calcio come lo stiamo interpretando noi, anche per la sua folignalità”. Queste le parole del difensore: “Ringrazio il mister e la società per avermi dato l’opportunità di riconfermarmi. Anche a me dispiace per i compagni dell’anno scorso che non ci saranno più, per me erano come fratelli. Purtroppo nel calcio bisogna fare delle scelte, ma comunque resteremo sempre in contatto. Speriamo di ricreare il gruppo e di raggiungere gli obiettivi come lo scorso anno La concorrenza? Posso imparare di più, visto che gioco da poco nel nuovo ruolo. Con i nuovi non posso far altro che migliorare. La concorrenza c’è ma poi starà al mister fare le sue scelte”.

I titoli di cosa se li prende tutti Salvucci: “E’ un piacere giocare con compagni forti perchè significa che la categoria merita. Lo scorso anno abbiamo fatto bene, ma sappiamo che nel prossimo non ci saranno partite dove vinceremo per 5 o 6 a zero. Ogni sfida in Eccellenza sarà tirata, come ha dimostrato anche il Bastia contro le squadre di fondo classifica. Serviranno le forze di tutti quanti, dal portiere al magazziniere, di questo sono sicuro. Sono contento che siano arrivati Zanchi e Francioni, con cui ho giocato insieme al Gualdo Tadino. Garantisco per loro sia per la qualità che come persone. Ne abbiamo guadagnati due, purtroppo ne abbiamo persi tanti dell’anno passato…speriamo di ripercorrere la strada dell’anno scorso. Penso che la stima e la fiducia saranno le basi della rosa futura”.

IMG_1447


Gallery

IMG_1447
IMG_1446

Commenti



Editore

Associazione Anteprima

Via Nursina, 32 - 06049 Spoleto (PG)

P.IVA 02616290546

kadikoy escort bayan kadikoy escort atasehir escort maltepe escort kartal escort kurtkoy escort pendik escort izmit escort kiralik vidanjor