Menu sport


Finisce qui il lungo percorso della Lucky Wind, che non riesce a portare a gara 5 la serie di finale contro un Perugia Basket che vince con merito il match e strappa il pass per lo spareggio interregionale.

Escono a testa alta i falchi però, da questo campionato difficilissimo che li ha visti risalire dall’utlima posizione e raggiungere contro tutti i pronostici la finale. Escono a testa alta i nostri ragazzi da un Palapaternesi che in molti invidiano e che ha regalato emozioni fortissime a tutti i presenti, sia in campo che sugli spalti. Escono a testa alta gli atleti da una stagione che ha visto la partecipazione di tante società attrezzate, con molti giocatori stranieri in campo che sono state fronteggiate con le armi dell’orgoglio, dell’appartenenza e dalla voglia di onorare la maglia della propria città.

L’UBS ci ha provato anche ieri sera e per metà gara ha retto all’urto della prima della classe che ha fatto di tutto per evitare di andare a gara 5: Lorenzetti apre subito le danze seguito dal capitano, ma dall’altro lato un super Santantonio non è da meno e la gara viaggia su un equilibrio quasi perfetto. Nel secondo quarto si rivede in campo “Jack” Tosti che nonostante i problemi a ginocchio e caviglia stringe i denti e da un bel contributo in attacco visto che si segna poco ed ogni punto è davvero prezioso. Con una tripla di Marsili il primo tempo va in archivio sul 28-31, ma il vero strappo al match lo si avrà in avvio di ripresa sempre con Marisili davvero ispirato e pronto a punire i ritardi nelle rotazioni della difesa di casa. Il pubblico capisce che è il momento della verità e a grande voce tiene viva la squadra di casa (si stimano oltre 1000 presenze): Siena lotta come un leone, Mariotti sebbene marcato strettissimo riesce a graffiare, ma i grifoni hanno una marcia in più e scappano nel punteggio raggiungendo anche la doppia cifra di vantaggio. Foligno, come dimostrato in tutto l’anno, non molla anche se le energie sembrano oggettivamente finite: prova a pressare e recupera qualcosa nel punteggio ma prima Righetti e poi ancora Santantonio chiudono definitivamente i conti dando il via ai festeggiamenti dei biancorossi.

Il palasport, subito dopo la sirena, tributa l’ultimo grande applauso ai ragazzi di casa che hanno messo il cuore in campo oltre ad una pallacanestro efficace e piacevole che ha attirato sugli spalti tantissimi appassionati di vecchie e nuove generazioni.

“Forse la nostra stagione più difficile, ma di sicuro anche la più bella – dichiara a caldo il Presidente dell’UBS Foligno Andrea Sansone – Abbiamo tenuto duro nei momenti più delicati della stagione ed abbiamo avuto una risposta straordinaria dai nostri ragazzi che hanno dimostrato con i fatti cosa significhi non mollare mai. Il riconoscimento migliore a tutto questo sforzo ce l’ha dato il nostro palasport, la nostra città, così vicina a tutti noi e così importante per tutto il movimento. Questo ovviamente non è un punto di arrivo; da domani si inizierà a pensare a come fare meglio la prossima stagione. Facciamo i complimenti al Perugia Basket che ha meritato la vittoria, ma un sentito ringraziamento va ai miei ragazzi che ci hanno regalato così tante emozioni”.

UBS Foligno – Perugia Basket 44-61 (14-13, 14-18, 11-24, 5-6)

UBS: Guerrini, Berazzi, Tosti G. 10, Mariotti 9, Siena 6, Lorenzetti 11, Ciancabilla 4, Finauro 2, Cimarelli 2, Marani, Marchionni. All. Olivieri, Ass. Mariani

Perugia: Ciofetta, Righetti L. 4, Domenis6, Fiorucci, Gagliardoni, Provvidenza 3, Righetti T. 6, Marsili 17, Battiloro 6, Cinalli 4, Antonielli, Santantonio 13. All. Monacelli, Ass. Lupattelli

Schermata-2017-04-07-alle-01.55.35


Commenti



Contatti

Redazione: info@folignosport.it

Telefono: 327 6810142

Folignosport su Facebook

Editore

Associazione Anteprima

Via Nursina, 32 - 06049 Spoleto (PG)

P.IVA 02616290546

tuzla aydinli escort Tuzla escort pendik escort kartal escort porno izle sex videolar jigolo ol