Menu sport


Terzo successo in altrettante gare di coppa per l’UBS Lucky Wind, che viola il sempre difficile Palarota, dopo una gara rocambolesca ed una rimonta che per lunghi tratti sembrava insperata.

Eppure si era partiti davvero bene, con un bel gioco offensivo nel quale Karpuk veniva spesso pescato in ottima posizione tanto che il primo allungo è di marca ospite, allungo che costringe coach Bisceglia a fermare l’emorragia con un time out dopo pochi minuti.
L’Atomika reagisce, stringe le maglie in difesa togliendo ritmo e sicurezza all’UBS che perde lucidità, rellentando progressivamente il suo gioco. Bene Di Titta per i locali e bene anche il neo acquisto Scafaro che la mette sia da fuori che da spalle a canestro e Spoleto torna avanti nel punteggio raggiungendo a metà del secondo quarto anche la doppia cifra di vantaggio.
Nonostante l’impegno i falchetti producono poco, soffrono molto a rimbalzo e affrettano tiri che aprono il contropiede di Luzzi e soci: solo una tripla sulla sirena di un “super” Lorenzetti (26 per lui alla fine) consente di andare a rifiatare con un passivo non troppo pesante (38-34), ma in avvio di ripresa l’andamento della gara non cambia tanto che Spoleto scappa di nuovo nel punteggio raggiungendo anche il +12, con le triple di Matteo Luzi ed Elia Savoia.

La Lucky Wind a questo punto capisce che per vincere deve cambiare passo, deve ritrovare ritmo e fiducia e quindi decide di pressare tutto campo: Giacomo Tosti, in ombra fino a quel momento, si accende ed in campo aperto ben imbeccato da JD Rath trova punti e morale. Tutta la squadra capisce che l’inerzia del match sta cambiando e spendendo molto in raddoppi e pressione riesce a mandare fuori giri l’attacco di Battiloro e compagni. Jacopo Anastasi trova il momento giusto per accendersi piazzando due triple mortifere, seguito ancora da Lorenzetti che sfrutta a dovere le uscite dai blocchi. Foligno torna avanti e ad 1′ e 30″ dal termine, sul +8, sembra poter rifiatare. Così non è, perchè una schiacciata in campo aperto col fallo segnata da Di Titta, da il via ad un finale incredibile: l’Atomika va per il fallo sistematico e nonostante Lorenzetti faccia sempre 2 su 2, in un amen prima con Daniele Luzzi e poi con Ceccaroni segna a ripetizione da tre punti arrivando fino al meno uno. Lorenzetti non sbaglia praticamente mai dalla lunetta e l’UBS può festeggiare una vittoria importante, perchè frutto di carattere e di una reazione nata nel momento peggiore.
Molte ovviamente le cose da rivedere, ma intanto si torna a casa con il terzo successo che da morale alla truppa in vista dell’ultima gara di questa fase di coppa contro la corazzata Viterbo in programma domenica al Palapaternesi alle ore 18.00.

Atomika Spoleto – UBS Foligno 79-80 (18-16, 20-18, 23-20, 18-26)

Atomika: Scafaro 7, Luzzi M. 3, Luzzi D. 9, Ceccaroni 17, Ferri 12, Battiloro 7, Di Titta 11, Savoia 7, Sartini, Vantaggioli, Boccacci 8. All. Bisceglia.

UBS Foligno: Berazzi, Tosti F. 5, Anastasi 13, Finauro L. 4, Tosti G. 8, Rath 4, Mariotti 3, Silvestri, Lorenzetti 26, Finauro D., Marani 2, Karpuk 15. All. Sansone

Schermata-2017-09-28-alle-00.43.16


Commenti



Editore

Associazione Anteprima

Via Nursina, 32 - 06049 Spoleto (PG)

P.IVA 02616290546

kadikoy escort bayan kadikoy escort atasehir escort maltepe escort kartal escort kurtkoy escort pendik escort izmit escort kiralik vidanjor