Menu sport


GABRIELE GRIMALDI – “Inizia la nuova stagione del Foligno Calcio!”. Ma come? Soltanto undici giorni fa i falchi si riunivano insieme per la cena dei saluti e degli arrivederci ed oggi, 18 Maggio, già tornano alla ribalta? Ebbene sì, perchè c’è da preparare al meglio una stagione che si preannuncia davvero scoppiettante e nessuno, dalle parti del centro di allenamento di Corvia, vuole farsi trovare impreparato per il campionato di Eccellenza.

Nel tardo pomeriggio odierno il presidente Guido Tofi, insieme al suo vice Lorenzo Battisti, al consigliere Mariano Giorgetti e al direttore generale Giuseppe Tofi, ha presentato presso la sede dell’Ente Giostra Quintana due nuovi elementi che si aggiungeranno all’organigramma societario ed ha confermato ufficialmente quello che ormai da una settimana era sulla bocca di tutti: la permanenza di mister Armillei sulla panchina dei campioni di Promozione regionale.

I festeggiamenti e le cose belle finiscono sempre troppo in fretta…da stasera cominciamo a programmare il campionato del prossimo anno“. Guido Tofi ha tanta voglia di Foligno e di calcio, uniti insieme non a caso dalla location scelta appositamente per questa conferenza stampa, quel Palazzo Candiotti che è “sede dell’Ente-identità di questa città“, perchè “vogliamo continuare ad essere una società permeata alla cittadinanza e alle forze sociali che intervengono su questo territorio“. Il patron è sicuro che “solo con un progetto che sia condiviso da tanta gente noi possiamo fare dei percorsi soddisfacenti“, come è successo nella stagione passata, quando “la città ha dato una grande risposta che molti di noi non si aspettavano“. Città e squadra, quindi, ma come continuare a far interagire insieme le due realtà? Il patron presenta due idee: la prima è “avere una comunicazione sempre più precisa e puntuale attraverso i social e il sito. Vogliamo potenziare tutto per fare della società del Foligno Calcio un patrimonio di tutti”; la seconda consiste nel “passaggio della società a S.R.L. con quote per l’azionariato popolare. Siamo alla definizione degli ultimi dettagli e per l’1 Luglio, inizio della nuova stagione, presenteremo il nostro progetto”.

Sono due anche i capisaldi da cui riparte il cammino del Foligno: il rafforzamento della base societaria “non solo dal punto di vista economico, ma anche per le idee, l’esperienze e sopratutto per il confronto che aiuta a crescere e a espanderci” e la conferma “dell’uomo che ci ha fatto vincere il campionato e che presentiamo per la seconda volta… Antonio Armillei“.

Per quanto riguarda la società, i due nuovi rinforzi sono Gianluca Bazzica e l’avvocato Sandro Picchiarelli. Il primo, conosciuto in città per l’attività imprenditoriale di famiglia, ha avuto una grande esperienza col mondo dello sport nel tennis, visto che è stato anche nella classifica ATP mondiale nella specialità ‘doppio’, come ha ricordato Mariano Giorgetti presentandolo, aggiungendo che “la sua presenza sarà uno stimolo per i canoni su cui abbiamo sempre puntato: serietà, organizzazione, professionalità e struttura societaria“. Il secondo, avvocato, è un esperto di diritto commerciale e societario che ha una grande passione per il calcio ed è stato chiamato, ha detto il consigliere, quasi per caso, visto che “ci siamo rivisti dopo tanti anni, giocavamo insieme a calcio e ora… ci siamo ritrovati qua“. Con ogni probabilità non saranno loro due gli ultimi ‘acquisti’ a livello societario, perchè la speranza di Giorgetti è che “altri altri soggetti si uniscano a noi, abbiamo già dei contatti con soggetti che vogliono avvicinarsi al Foligno Calcio“.

Gianluca Bazzica, molto emozionato, si è presentato così: “Sono orgoglioso di far parte di questo team. Non ho molta esperienza nel campo gestionario di una società di calcio, anche se lo vedo e lo tifo sin da piccolino. La città di Foligno merita una posizione più importante. Credo che il team sia molto motivato nel riportare il nome del Foligno Calcio in alto. Spero di dare il mio contributo, ci proverò: in bocca al lupo a tutti”.

Con più spigliatezza, invece, ha rilasciato qualche dichiarazione l’avvocato Sandro Picchiarelli: “A differenza di Gianluca ho già avuto esperienza nel calcio. Sono stato dirigente per 27 anni al Nocera Umbra, con cui, partendo dalla Terza Categoria, siamo arrivati all’Eccellenza, ma l’anno scorso, per problemi economici, non ci siamo riscritti. Avevo promesso a me stesso di non far più parte di una società che non fosse il Nocera Umbra, ma poi un gruppo di amici mi ha convinto a riprovare questa esperienza. Cosa posso dare io ad un gruppo che ha hià vinto? Forse nulla, ci metto solo l’entusiasmo. Credo che il Foligno Calcio abbia le carte in regola per tornare nel posto che gli compete. Foligno è la terza città dell’Umbria ed ha fame di calcio. Ho visto diverse partite e ci sono le aspettative. Spero che questo gruppo societario sia in grado di ripagare l’entusiasmo: in bocca al lupo a voi e a noi”.

Il vicepresidente Lorenzo Battisti ha fatto un po’ di chiarezza sull’ “affaire-Armillei” che aveva tenuto banco per qualche giorno in casa Foligno dopo la fine del campionato: “Il mister aveva tante richieste anche da società di categorie superiori. Il nostro primo obiettivo era riuscire a raggiungere l’accordo col mister. Poteva sembrare per tutti una scelta scontata, ma è stata una scelta discussa in modo serio. Siamo contenti”.

La palla, infine, è passata all’artefice di questa stagione che entra nella storia del calcio folignate, il quale, dopo aver ringraziato presidente e società per l’opportunità di continuare ad allenare il suo Foligno, ha fatto il quadro sulla prossima stagione dei falchi: “Il campionato di Eccellenza sarà diverso e molto più difficile di quello disputato lo scorso anno, Le società hanno un’organizzazione e una professionalità maggiori, i valori dei giocatori sono diversi e per questo ci ritroveremo di fronte a squadre preparate e ben organizzate“. Armillei non si nasconde e annuncia che “sicuramente troveremo delle difficoltà“, perchè ci sono “squadre che fanno da tanti anni la categoria“, mentre “noi la affrontiamo da neo-promossa”. L’obiettivo suo e della società è quello di “fare un campionato da protagonista”, raggiungibile con “una squadra adeguata”. L’allenatore del Foligno ah colto l’occasione per per chiarire alcuni concetti e togliersi qualche sassolino dalla scarpa: “Qui, e mi riferisco allo scorso anno, molte cose si danno per scontate quando non lo sono. Dopo 12 vittorie consecutive è bastato un pareggio per far storcere il naso a qualcuno: questo non va bene“. Armillei mette tutti in guardia: “Il prossimo anno troveremo molte più difficoltà: ci saranno momenti positivi e momenti in cui le cose non andranno bene“. L’unica soluzione è “remare tutti dalla stessa parte, dalla società all’allenatore fino ai giocatori“, perchè solo così “possiamo regalarci un altro sogno“. Tutti sono avvisati.

Sabato prossimo, ha annunciato Tofi, ci sarà un evento legato al progetto di “coinvolgere al massimo tutte le realtà sportive del territorio“, quando saranno presentati, al Comune di Foligno, “due operazioni molto intelligenti“. Dal sabato successivo, invece, riprenderanno i consueti appuntamenti di conferenza stampa in compagnia del Foligno Calcio presso l’Infopoint della Quintana a Corso Cavour. Ebbene sì: la nuova stagione del Foligno Calcio è già cominciata!

 

 

IMG_1352


Gallery

IMG_1353
IMG_1352
IMG_1351
32787697_1892051780829695_9080746008429723648_n
IMG_1349

Commenti



Editore

Associazione Anteprima

Via Nursina, 32 - 06049 Spoleto (PG)

P.IVA 02616290546

kadikoy escort bayan kadikoy escort atasehir escort maltepe escort kartal escort kurtkoy escort pendik escort izmit escort kiralik vidanjor