Menu sport


Un’autentica prova di forza. Quello di Cannara era un test importantissimo per il Foligno Calcio a 5 per dare ulteriore conferma a quelle che possono essere le ambizioni degli uomini di Bevilacqua. Ebbene, contro il Real allenato dall’ex Lorenzo Ercolanoni arriva un nuovo successo per i bianco-azzurro-neri, il decimo in altrettante gare di campionato (più i quattro sorrisi in Coppa): finisce 2-4. Falchi un po’ incerottati, e con il proprio allenatore per squalifica ancora relegato in tribuna (dove ci sono anche gli ex Rosselli e mister Monsignori), ma comunque decisi a dare un segnale forte al campionato che li vede in testa a punteggio pieno in attesa che la Vis Gubbio giochi domani e poi nel recupero con i Grifoni. Era una partita alla vigilia molto temuta, con il Real Cannara reduce da 11 punti nelle ultime 5 gare e da tre vittorie di fila. Ne esce fuori però un’ottima prestazione del Foligno, privo di Panetti e con Trapasso in panchina per fare numero. Falchi autoritari, che hanno da subito provato a condurre il gioco, mentre i locali rispondono con una discrete organizzazione. Bella gara, combattuta, con le due squadre che si difendono bene, in maniera accorta. Il primo gol della gara arriva intorno al 20’ ed è del Foligno, che colpisce con Krasniqi con un bel diagonale dalla destra. Rispondono i padroni di casa in contropiede in seguito a una palla persa, ma l’ex Menichelli fa buona guardia. Termina 1-0 per il Foligno un primo tempo gradevole. L’avvio del secondo round sorride ancora agli uomini di Bevilacqua: Proietti si avventa su una palla scaricata sulla destra e con un forte tiro piazza lo 0-2 sotto la traversa. Sorbelli poco dopo sfiora il tris con un colpo sotto sul portiere in uscita, ma la palla esce. Il Cannara prova a riportarsi sotto grazie al guizzo di Pignetti, che si libera di Proietti con un bel movimento e incrocia potentemente con Menichelli incolpevole. Il Foligno però c’è e si fa sentire, segnando altre due reti e chiudendo il match: Pignetti insacca nella sua porta un pallone messo in mezzo (1-3), poi a 5’ dalla fine è Sorbelli a colpire su punizione, aggirando la barriera e non dando scampo all’ex Grasselli (1-4). Nel recupero i padroni di casa tentano il tutto per tutto e schierano il portiere di movimento: Pignetti va ancora a segno deviando una palla messa sul secondo palo, ma non basta. Vince il Foligno una gara agonisticamente intensa, ma molto corretta, senza comportamenti fuori le righe. Nota di merito davvero a tutti, cenno particolare a un altro ex, Raspa, e Giardini. Una partita bella, ben giocata da entrambe che il Falco ha voluto far sua con grinta e carattere. A vittorie del genere l’abitudine non ci si fa mai…

FOLIGNO C5: Menichelli, Raspa, Proietti Susini, Sorbelli, Giardini, Porti, Krasniqi, Desantis, Lucidi, Trapasso, Carbonari. All.: Valeri (Bevilacqua squalificato).

mocio


Commenti



Editore

Associazione Anteprima

Via Nursina, 32 - 06049 Spoleto (PG)

P.IVA 02616290546

kadikoy escort bayan kadikoy escort atasehir escort maltepe escort kartal escort kurtkoy escort pendik escort izmit escort kiralik vidanjor