Menu sport


GABRIELE GRIMALDI – La città di Foligno conferma la sua vocazione di ‘Città Europea dello Sport’ e torna ad essere la capitale della danza sportiva!

Questa mattina, presso la sala comunale Pio La Torre, il presidente della FIDS Michele Barbone, ha presentato ufficialmente il grandioso evento che vedrà protagonisti la danza e il PalaPaternesi dal 25 al 28 Gennaio e dal 1 al 4 Febbraio: i campionati italiani assoluti. Con lui erano presenti il presidente del comitato regionale FIDS UMBRIA Mauro De Santis, il responsabile eventi e comunicazione FIDS Enzo Resciniti, il presidente della Confcommercio Aldo Amoni, Fabrizio Dionigi ed Elisa Cesarini a rappresentare il palazzetto e ovviamente il sindaco Nando Mismetti.

Il numero 1 della Federazione ha ringraziato l’amministrazione comunale per la disponibilità ad accogliere questa manifestazione che torna in città a dieci anni di distanza dall’ultima volta. Al palazzetto dello sport di Foligno, ha annunciato Barbone, andranno in scena le danze standard, le danze latino americane e la combinata 10 danze, tutte riconosciute come discipline olimpiche dal CIO. I campionati assoluti, nei due weekend, “muoveranno non meno di 4000-5000 atleti partecipanti”, senza considerare accompagnatori, tecnici e genitori al seguito dei propri ragazzi, specialmente nel primo fine settimana.

Il tutto comincerà giovedi 25 Gennaio alle ore 15 con l’apertura ufficiale della manifestazione che darà il via alle gare. Il numero 1 della FIDS ha voluto annunciare in anteprima alcuni appuntamenti. Il pomeriggio di sabato 27 sarà dedicato a delle esibizioni di danza sportiva che vedranno protagoniste delle coppie paralampiche per “far vedere al mondo della danza e alla gente che la Federazione si sta attivando moltissimo per favorire le discipline paralimpiche”. Sabato 3 Febbraio, invece, “l’esibizione sarà delle cheerleading, la nuova disciplina di danza acrobatica che è stata assegnata qualche settimana fa alla nostra Federazione”.

Avvicinare la danza sportiva alle Olimpiadi. E’ questo uno degli obiettivi della FIDS, che “per la prima volta sarà presente alle Olimpiadi giovanili nella sola discplina della breakdance”, ma c’è di più. Il presidente Barbone ha annunciato la partecipazione di due grandissimi atletico olimpici italiani al PalaPaternesi:

  • Alessandra Sensini, pluricampionessa olimpica di surf ed attuale vice presidente del Coni
  • Salvatore Sanzo,  schermidore vincitore dell’Oro a squadre ad Atene 2004

La risposta degli atleti alla scelta di Foligno come sede dei campionati assoluti è stata molto positiva, lo assicura lo stesso Barbone: “tutti i nostri tesserati hanno fatto salti di gioia quando abbiamo annunciato che si sarebbero svolti qui”. Il motivo è presto detto: “in passato la maggior parte dei ragazzi è cresciuta a Foligno dal punto di vista sportivo”. Il ritorno della grande danza non deve fermarsi al 2018. Il presidente della FIDS ha tutta l’intenzione di “programmare sin da ora per l’anno prossimo in modo tale che gli atleti sappiano con un anno di anticipo dove si faranno le gare e possano prepararsi al meglio”.

Il presidente regionale FIDS Mauro De Santis ha messo in rilievo che “lo sport porta risorse economiche, ma è anche un fatto di amore, perchè Foligno è la città capitale della danza sportiva da tanti anni”. De Santis ha presentato anche quattro atleti umbri di discipline olimpiche che gareggeranno a Foligno.

L’evento che arriva in città è stato definito come “eccezionale” da Enzo Resciniti, il quale ha anticipato che le scenografie saranno sperimentali e saranno composte da 400 metri di led. Il responsabile eventi e comunicazione FIDS ha ‘bacchettato’ il sindaco perchè “quando sono entrato a Foligno non ho visto nessuno striscione e nessun manifesto”. Gli ha fatto eco Michele Barbone: “serve una campagna promozionale per far conoscere alla cittadinanza questo spettacolo bello da vedere e che la gente non sa. L’amministrazione comunale deve sfruttare questo evento”. Consigli pratici? Manifesti per la strada e striscioni in centro.

I protagonisti della confererenza stampa hanno dato alcune precisazioni tecniche:

  • l’ingresso per tutte le gare sarà gratuito (“è stato un grosso sforzo da parte della Federazione. Il consiglio federale ha scelto di non far pagare per dare possibilità alla gente di entrare”), a differenza di quanto accade in altri paesi, come hanno confermato i quattro atleti presenti in sala. Il vantaggio, ha sottolineato Michele Barbone, “è per la gente del posto che può venire a vedere delle gare belle, molto più belle di quelle che si vedono in televisione…”.
  • la diretta non ci sarà perchè “è uno sport che inizia alle 8 di mattina e, se finisce, finisce alle 8 di sera…”. Per il futuro la Federazione sta cercando di trovare un accordo interno e con la Rai per riuscire a trasmettere tutto in diretta. Tutti i campionati assoluti saranno registrati da quattro telecamere fisse e una mobile e le finali saranno trasmesse sui led presenti al palazzetto.

Aldo Amoni ha dato il “bentornato a Foligno” alla FIDS e ha raccontato di aver collaborato a lungo con la danza in passato insieme a Risciniti. Il suo auspicio è “riuscire a mantenere questo evento. La danza è bella, allegra e godibile”.

Ma come hanno reagito all’imminente arrivo della danza le altre società sportive che svolgono le proprie attività al PalaPaternesi? Non bene. Fabrizio Dionigi ha spiegato che “per ospitare quindici giorni consecutivi di danza tutti quanti hanno dovuto fare uno sforzo per lasciare un pochino di spazio. Vanno ringraziate le società sportive. Non hanno lasciato volentieri spazio alla danza, lo hanno fatto solo per senso di responsabilità…”.

Il sindaco Mismetti ha commentato questa situazione dicendo che “le società sportive stanno subendo delle sofferenze, ma hanno compreso l’importanza dell’evento e di quanto sia importante per la città e l’Umbria. Li ringrazio. Avranno disagi, ma sono disagi che vanno verso la città. Ogni sacrificio è sopportabile”. Il primo cittadino ha poi espresso soddisfazione per aver riportato, dopo dieci anni, la danza al “centro del mondo, perchè prima o poi bisogna tornarci”. Mismetti ha esaltato le “strutture sportive adeguate”, “l’accoglienza di qualità”, e sopratutto la presenza del centro di selezione, unico esistente in Italia insieme a quello di Roma. Foligno, ha detto Mismetti, è molto felice di poter ospitare, in qualità di ‘Città Europea dello Sport 2018’, i campionati assoluti di danza sportiva, la Tirreno-Adriatica a Marzo e la maratona ad Ottobre, ovvero i tre grandi eventi sportivi dell’anno. Il sindaco ha infine rimarcato l’importanza dello sport come “elemento che porta valori, sopratutto in questi tempi bui per le giovani generazioni. Lo sport è valore ed oggi c’è una crisi di valore” e come “fattore economico, perchè lo sport è anche turismo. Per noi è un binomio fondamentale. Aver investito nello sport ha dato frutti”. Mismetti, ovviamente, ha assicurato la sua presenza per i giorni di inaugurazione dei due weekend di danza sportiva: “speriamo che siano otto giornate stupende”.

La conferenza stampa di presentazione dei campionati assoluti di danza sportiva è stata l’occasione per presentare anche il sito www.palasportfoligno.com. Qui si potrà visualizzare tutto ciò che si svolge all’interno del palasport durante l’anno, a partire proprio da questo grande evento.

Ormai manca pochissimo. Lo spettacolo della bellissima danza sportiva sta per tornare a Foligno!

 

 

 

 

26982093_1760614700640071_1621185438_o


Gallery

26982093_1760614700640071_1621185438_o
26938196_1760614733973401_1470344909_o

Commenti



Editore

Associazione Anteprima

Via Nursina, 32 - 06049 Spoleto (PG)

P.IVA 02616290546

kadikoy escort bayan kadikoy escort atasehir escort maltepe escort kartal escort kurtkoy escort pendik escort izmit escort kiralik vidanjor