Menu sport


GABRIELE GRIMALDI – Mattinata di presentazioni presso la sala stampa dello stadio Enzo Blasone. La classica conferenza stampa del sabato mattina non ha visto protagonista nessun giocatore nuovo, ma bensì tre giovani  ragazzi dalla faccia pulita che faranno certamente parlare di sè sul verde terreno di gioco.

2000, 2001 e ancora 2001. Non sono numeri a caso, ma gli anni in cui sono nati i tre campioncini su cui il Foligno Calcio punta fortissimamente per la stagione di Eccellenza e, ovviamente, per l’avvenire. Federico Giabbecucci, Alessandro Giannò e Daniele Toma sono i tre falchetti che faranno parte della Prima Squadra agli ordini di mister Armillei.

Oggi presentiamo qualche ‘vecchio’ fuoriquota e qualche ‘giovane’ fuoriquota“. E’ con una battuta che il direttore generale Giuseppe Feliciotti ha accolto i tre giocatori, passando poi alla descrizione delle loro qualità e delle loro carriere. Il primo è una faccia non nuova nell’ambiente biancoazzurro, visto che Giabbecucci, come ha ricordato lo stesso dirigente, “lo avete potuto ammirare la scorsa stagione“. La società gli sta dando fiducia, ha aggiunto Feliciotti, perchè “è un ragazzo che sta crescendo notevolmente” e per questo il suo augurio è che “questo sia per lui un anno importante, di consacrazione“. Il secondo è Alessandro Giannò, “un ragazzo che l’anno scorso ha avuto un mare di problemi“. Classe 2001, anche su di lui il Foligno riposto molta fiducia, visto che per Feliciotti “ha il talento necessario per diventare un giocatore di calcio“. La sua speranza è che, lasciati alle spalle i numerosi problemi fisici della passata annata, possa “trovare una prima collocazione, con la buona volontà e l’impegno, per capire e conoscere l’ambiente della Prima Squadra, visto che ha sempre fatto il settore giovanile con noi“. Il terzo elemento, ha ammesso in primis il Dg, è un “grande capoccione con cui lotto da una vita“. Daniele Toma, ha specificato Feliciotti, è stato tra i pochi ad essere convocato nella Rappresentativa Nazionale a Coverciano. Un traguardo niente male per un 2001 di grande prospetto, da cui si aspetta che “la sua testardaggine si tramuti in qualità sul campo”. A tutti e tre, infine, il dirigente biancoazzurro ha augurato di poter far “continuare la ruota dei ragazzi provenienti dal settore giovanile che per il Foligno Calcio hanno grande visione”.

Il presidente Guido Tofi, seguendo il pensiero del suo Dg, ha evidenziato quale sia la linea che unisce la presentazione dei tre talenti al progetto presente e futuro del Foligno: “Alla ricerca di giocatori affermati che facciano la differenza nelle categorie che disputiamo, noi uniamo un progetto fortemente rivolto alla valorizzazione dei ragazzi del settore giovanile”. Questo modo di agire, ha specificato il patron, non dipende “dall’obbligo che la legge sportiva impone di mettere i fuoriquota nella formazione della domenica”, ma “per valorizzare tutte le risorse che il settore giovanile riesce ad esprimere“. L’obiettivo nel medio-lungo periodo, ha concluso Tofi, è “trovare all’interno del nostro settore 5-6 giocatori in grado di sostenere la categoria che affronteremo“.

Dopo la benedizione del consigliere Stefano Picchietti (“Siete ragazzi con ottime prospettive, vi auguro il meglio“) è il ‘capoccione’ Daniele Toma a prendere la parola per primo: “Da quando sono piccolo il Foligno punta su di me. Ringrazio Feliciotti e tutta la società. Posso giocare sia in difesa che come mediano“.

La palla passa quindi ad Alessandro Giannò: “L’anno scorso non è stato bello per colpa degli infortuni. Spero che in questo riesca a dare il meglio di stesso, con il duro lavoro ed il sacrificio. Io sono esterno d’attacco e trequartista“.

L’ultimo del trio è l’anziano del gruppo, Federico Giabbecucci: “Ringrazio Michele Cuccagna, il mister ed il presidente per la possibilità di vestire la maglia del Foligno un altro anno. L’obiettivo è sempre quello di migliorarsi, sia a livello individuale che di squadra. Spero di mettere in difficoltà il mister con il lavoro ed il sacrificio in allenamento. Il ruolo che mi piace di più è il centrocampista, ma mi sento un jolly, ho fatto anche il terzino destro. Potrei fare questo ruolo il prossimo anno…“. Sarà lui il fuoriquota per la fascia destra difensiva dopo Leonardo Ziarelli?

Il mercato in entrata non è ancora finito. A dichiararlo è il presidente Tofi con un paragone…di altissimo livello: “Se la Juventus compra Cristiano Ronaldo, noi dobbiamo fare qualcosa di eclatante…ci ha offuscato l’immagine questa trattativa”. Dopo il momento di scherzo, il patron del Foligno ha annunciato che la prossima settimana ci sarà una conferenza stampa in cui verrà spiegato sia il nuovo assetto societario della squadra che l’azionariato popolare, oltre ai dettagli relativi alla campagna abbonamenti e a tutte le attività correlate ai falchi per la prossima stagione.

IMG_1490


Gallery

IMG_1493
IMG_1492
IMG_1491
IMG_1490
IMG_1488

Commenti



Editore

Associazione Anteprima

Via Nursina, 32 - 06049 Spoleto (PG)

P.IVA 02616290546

kadikoy escort bayan kadikoy escort atasehir escort maltepe escort kartal escort kurtkoy escort pendik escort izmit escort kiralik vidanjor