Menu sport


Un bacino di 550-600 bambini e ragazzi per un Settore Giovanile che ha nel Foligno Calcio il punto cardine. Il progetto avviato la scorsa estate con le Società Fulginum, Vis Foligno e Sant’Eraclio ha fatto «un ulteriore passo in avanti» come ha spiegato il presidente bianco-azzurro Guido Tofi: «L’anno scorso il sindaco si è speso molto per mettere insieme le realtà del territorio: eravamo partiti con tutte e cinque le società del folignate; il progetto del Foligno Calcio è poi maturato con tre di queste, cioè Fulginium, Vis Foligno e Sant’Eraclio. In questo anno insieme ci siamo conosciuti e confrontati su vari aspetti, cercando di limare le poche cose che ci dividevano. In particolare ci unisce la percezione che da soli, con la situazione economica e sociale attuale, non è poi così bello. Dal 1 luglio il progetto e la gestione si allargherà perciò anche alla Vis Foligno e al Sant’Eraclio, dopo che in questo anno Fulginium e Foligno a livello di giovanili sono state quasi la stessa cosa. Tutti insieme possiamo fare cose migliori, continuando nella nostra politica di rispetto del budget e di raccolta capillare sul territorio, per la quale Claudio Santarelli ha avuto un ruolo importantissimo». È intervenuto poi il presidente della Vis Foligno, Leonardo Pinna: «Siamo una piccola società: abbiamo tentato di ripartire anche con il Settore Giovanile, ma non è stato semplice. Abbiamo deciso quindi di unire le forza con il Foligno e le altre società per portare avanti qualcosa di positivo»; quindi il presidente del Sant’Eraclio Nicola Settimi: «La scelta era tra “vivacchiare” o dare una svolta. Ci fidiamo ciecamente del Foligno e del progetto: siamo su questo territorio e dobbiamo lavorare per il territorio. Chiaro che il Sant’Eraclio non muore, ma stando tutti insieme possiamo dare e ricevere un contributo reciprocamente». Insomma, una collaborazione che coinvolgerà un altissimo numero di giovani calciatori che avrà il Foligno Calcio come collante principale tra le società che comunque continueranno a svolgere attività con il proprio nome. Un rapporto sempre più stretto: «Noi comunque salvaguardiamo le peculiarità e la storia di ogni società – chiarisce di nuovo Tofi -: è il “contenitore” che diventa unico. Chiediamo un occhio di riguardo all’Amministrazione Comunale per le strutture. Ci sono degli interventi che vanno fatti e programmati per i vari impianti, anche se sicuramente non è facile. Questo è un progetto che può essere ancora ampliato: penso alle altre realtà del territorio. Forse prima di andare a guardare fuori credo sia meglio confrontarsi con chi c’è a Foligno. Le nostre porte sono sempre aperte, non abbiamo preclusioni». Chiusura con l’intervento del sindaco Nando Mismetti: «Sono stati fatti tanti passi. Si va a consolidare ancora di più un rapporto già stretto. Si deve continuare con lo stesso spirito della scorsa stagione, che è stata davvero ottima sotto tutti i punti di vista, in particolare per il fatto che la città si è riavvicinata alla propria squadra. Sono molto contento che si stiamo capendo il valore della collaborazione per non disperdere il patrimonio di giovani che abbiamo. Cercheremo, come Amministrazione, di fare il nostro dal punto di vista degli interventi delle strutture, che andranno programmati».

IMG_20180526_113739


Commenti



Editore

Associazione Anteprima

Via Nursina, 32 - 06049 Spoleto (PG)

P.IVA 02616290546

kadikoy escort bayan kadikoy escort atasehir escort maltepe escort kartal escort kurtkoy escort pendik escort izmit escort kiralik vidanjor