Menu sport


GABRIELE GRIMALDI – Bello, bellissimo. Il sapore della vittoria è sempre piacevole. E’ vero, si tratta soltanto di un amichevole, il risultato non conta e sono altre le cose da tenere in considerazione, ma tornare a vincere dopo tanti mesi di buio e sofferenza è davvero importante. Per la società, che ha fatto di tutto per riportare il calcio in città, per la squadra, che acquisisce fiducia nei propri mezzi, per l’allenatore, che inizia a capire la forza della squadra e per i tifosi, che da tanto aspettavano di rivedere i falchetti vincere. E le emozioni che ha dato il Foligno Calcio al suo popolo (200 spettatori) affrontando e sconfiggendo il Ventinella per 1-0 sono davvero tantissime. A partire dal gol, siglato ancora da Braccalenti.

La squadra di Armillei, scesa in campo con il 4-3-1-2, ha dimostrato grandi passi in avanti rispetto al pareggio della scorsa settimana col Massa Martana, dominando il gioco per l’intero primo tempo e creando diverse occasioni per aumentare il vantaggio anche nel secondo. Il tabellino delle occasioni da gol create parla chiaro: Foligno 10, Ventinella 0. Roani e Stoppini, i due portieri folignati, non hanno effettuato nessuna parata.

Pronti via e dopo 24 secondi Cavitolo mette dentro dalla sinistra per Braccalenti che non arriva a toccare il pallone in scivolata. Al 3′ Salvucci ci prova dalla distanza senza fortuna. Il Foligno va all’arrembaggio per trovare al più presto il gol. Cascianelli, schierato dietro le due punte Gjinaj e Braccalenti, fa furore, Cavitolo regala magie, Salvucci cuce il gioco e Agostini detta legge in mezzo al campo. Tutto sembra funzionare davvero a meraviglia. L’attaccante capocannoniere della scorso campionato di Promozione inizia all’8′ la sua personale ‘battaglia’ alla ricerca della rete calciando di destro al volo una palla arrivata dalla sinistra dopo una bella discesa di Cavitolo, ma la sua conclusione è troppo debole. Al 13′ ancora Gjinaj riceve palla da Ziarelli, si gira, protegge la sfera spalle alla porta e scarica su Cavitolo che va con un sinistro potentissimo che termina alto di poco. E’ il preludio del gol. Minuto 19. Bel lancio filtrante di Pagliarini a imbeccare l’onnnipresente Cavitolo, cross al bacio in mezzo all’area per il tuffo volante di Braccalenti che questa volta non manca l’appuntamento decisivo. E’ 1-0. Il Foligno continua a macinare gioco sfruttando la sua fascia sinistra per creare pericoli al Ventinella. Alla mezz’ora di gioco Cavitolo mette Gjinaj a tu per tu col portiere, ma l’attaccante si lascia ipnotizzare da un grande intervento di Miccio. A 10 minuti dalla fine ancora Cavitolo prende palla, se ne va in percussione centrale e smista al momento giusto a destra per l’accorrente Gjinaj che scaglia un potente diagonale…sul palo. Due minuti dopo il Ventinella (costretto a due sostituzioni per infortunio) si affaccia per la prima volta dalle parti di Roani con Lancetti che calcia da lontano fuori misura. Dal 39′ al 43′ c’è il Foligno show: tre palle gol in quattro minuti. La prima capita ancora allo sfortunatissimo Gjinaj che tenta la sorte di testa da posizione defilata su cross di Cascianelli dalla destra, con Miccio che mette in angolo. Sugli sviluppi del corner Braccalenti ci prova col sinistro nella mischia ma impatta male il pallone. Al 42′ un favoloso Cavitolo imbecca ancora il numero 9 che tutto solo controlla, dribbla e va col sinistro a botta sicura, ma il suo tiro trova l’incredibile muro in angolo di un avversario. Non finisce qua. La terza e ultima palla gol è forse la più incredibile. Gjinaj se ne va sulla destra, crossa e trova la testa di Cascianelli, la palla prende una parabola particolarissima e termina sul palo. Per ora basta così. Il Ventinella ringrazia Batini per il provvidenziale duplice fischio.

Come col Massa Martana, mister Armillei  nel secondo tempo decide di cambiare quasi tutti i suoi titolari e tiene in campo soltanto Salvucci e Braccalenti. Anche il Ventinella effettua alcune sostituzioni. Gli ospiti iniziano la ripresa meglio rispetto a quanto mostrato nei primi 45′, ma il loro giro palla è sterile e privo di idee. Il Foligno non accelera il ritmo e lascia il pallino del gioco agli avversari. Al 14′ Toma, uno tra i più ispirati del secondo tempo, ci prova da posizione centrale ma il suo tiro è facile preda del portiere. Cinque minuti il centrocampista ex Nuova Fulginium serve Braccalenti da calcio di punizione, ma il tocco del bomber finisce alto. Al 24′ è la traversa del Foligno a tremare per un tiro-cross apparentemente innocuo proveniente dalla sinistra che va ad incocciare il montante. I falchetti non si lasciano spaventare e soltanto un minuto più tardi è Iachettini a colpire lo stesso palo, ma della porta opposta, con un traversone dal fondo. Al 27′ Gjinaj sale in cattedra e inventa una giocata super ad imbeccare Giabbecucci che mette dentro verso il primo palo trovando la risposta di Vadi in corner. Tre giri di orologio più tardi il Foligno si lascia andare (probabilmente) all’azione più bella della serata, tutta di prima, fatta di passaggi a velocità supersonica e precisione millimetrica che mette Toma solo davanti al portiere, ma il bravo centrocampista pecca di freddezza esaltando le qualità di Vadi che compie un autentico miracolo. I falchetti spaventano il Ventinella altre tre volte, ma il gol del raddoppio non arriva. Finisce 1-0.

Vittoria conquistata, occasioni a grappoli, condizione di forma buona e qualità del gioco elevata. Mister Armillei è soddisfatto della partita disputata dai suoi: “Sono contento della prestazione della squadra. Nel primo tempo, rispetto alla partita col Massa Martana, abbiamo fatto decisamente meglio, sopratutto dal punto di vista tattico. La squadra si è mossa benino in fase difensiva e ancora meglio nelle ripartenze e nella fase di possesso”. Il modulo ha funzionato: “Siamo partiti col 4-3-1-2 con Cascianelli dietro le due punte e abbiamo fatto bene. Però dobbiamo esser bravi, in base agli avversari, a saper cambiare atteggiamento tattico”. Ma non è tutto oro quello che luccica: “Nel secondo tempo questi aspetti positivi sono diminuiti. C’è stata molto meno compattezza di squadra. Abbiamo sbagliato molto in fase conclusiva, anche se è vero che ci siamo arrivati tante volte. Dobbiamo essere più cinici, più cattivi e più determinati sottoporta. Abbiamo comunque creato tanto e sono soddisfatto del primo tempo e della prestazione della squadra”.

Il gol vittoria porta il suo nome. Braccalenti si è ripetuto dopo la rete della settimana scorsa, dimostrando di essere un attaccante implacabile: “Abbiamo fatto un’ottima prestazione contro una squadra di categoria superiore, sopratutto nel primo tempo”. Il numero 9 è dello stesso avviso del mister: “Abbiamo avuto tante occasioni e l’unica pecca è che non siamo riusciti a chiudere la partita. Però in campionato può succedere che segnino da palla inattiva e dobbiamo essere più bravi in questo… Miglioreremo. Il mister ci farà fare delle cose in più. Ha influito anche un po’ di stanchezza per il lavoro in preparazione. Durante l’anno questo peserà di meno”. Il modulo utilizzato non è determinante: “Noi siamo una squadra duttile che può giocare in molti modi. La squadra è stata costruita per fare questo, per cambiare moduli durante la gara o da avversario a avversario. Non abbiamo problemi in questo”. Braccalenti sa dove il Foligno deve migliorare: “Dobbiamo essere ancora più squadra. Sono solo due settimane che giochiamo insieme e siamo tutti nuovi. Dobbiamo essere più compatti anche quando si vince 1-0 per difendere in undici”. Una battuta sulle prime partite ufficiali in arrivo: “Ho visto il calendario. In campionato tanto dobbiamo trovarle tutte prima o poi. Non guardo alla prima o alla seconda… In Coppa preferivo farne due in casa. I tifosi se lo meritano, oggi erano tantissimi. Un applauso va a loro”.

Il Foligno godrà di due giorni di riposo e riprenderà a lavorare mercoledì per preparare la prossima amichevole col Cannara.

 

FOLIGNO – VENTINELLA 1-0

FOLIGNO pt: Roani, Ziarelli, Pagliarini, Salvucci, Petterini, Acciarresi, Gjinaj, Agostini, Braccalenti, Cavitolo, Cascianelli

FOLIGNO st: Stoppini, Federiconi, Baldoni, Salvucci (dal 22′ st Giabbecucci), Bocciolini, Bucciarelli, Iachettini, Gentili, Braccalenti (dal 22′ st Gjinaj), Toma, Riommi

All: Armillei

VENTINELLA: Miccio (1’ st Vadi), M. Bagnetti, Cherubini (23’ st Parretti), Crocetti (29’ st Alunni Pini), Borriello (1’ st Petti), Brunori (32’ st Patucca), G. Bagnetti (29’ st Vagnetti), Gazzani, Passeri (31’ pt Cheurfi), Martini (35’ pt Cecchini), Lancetti (35’ st Francia)

All: Del Bene

ARBITRO: Batini di Foligno

MARCATORI: Braccalenti (F) al 19′ pt

NOTE: 200 spettatori; recupero 0′ e 0′

IMG_0468


Gallery

IMG_0469
IMG_0467
IMG_0466
IMG_0465
IMG_0464
IMG_0468

Commenti



Editore

Associazione Anteprima

Via Nursina, 32 - 06049 Spoleto (PG)

P.IVA 02616290546

kadikoy escort bayan kadikoy escort atasehir escort maltepe escort kartal escort kurtkoy escort pendik escort izmit escort kiralik vidanjor