Menu sport


La sconfitta con il Bitonto ha dato conferma che il Foligno ha ancora da lavorare e crescere sia dal punto di vista fisico e tattico. Cose buone si sono viste, come lo spirito della squadra e il fatto di aver tenuto botta contro una compagine di categoria superiore, ma ovviamente alcuni elementi sono ancora indietro nella condizione e c’è da assemblare il tutto al meglio. Il tecnico Antonio Armillei guarda avanti molto serenamente: «Bisogna riconoscere i meriti degli avversari, che oggi ci sono stati superiori sia nella cattiveria che dal punto di vista tecnico-tattico. Sono una squadra di Serie D, ricordiamocelo. Vero che sul 2-1 forse la palla era fuori e sul rigore ho qualche dubbio, ma ripeto che il Bitonto è stato più bravo di noi in campo. Viste le assenze di Peluso e Cascianelli ho provato il 4-3-1-2 che potrebbe esserci utile nel corso dell’annata. Che indicazioni ho avuto? Siamo un gruppo che si sta costruendo, bisogna essere positivi e fiduciosi: siamo stati sempre in partita. Piano piano miglioreremo e ci avvicineremo al concetto di squadra come lo intendo io. Ho a disposizione tanti giocatori di valore e sono convinto che saremo protagonisti. Tempesta? Un giocatore duttile che ci sarà molto utile». Stamattina la squadra si è allenata, poi “rompete le righe” per tre giorni. Il 16 fissata la ripresa: ci sarà da valutare le condizioni di Peluso (problema muscolare), Cascianelli (noie a un ginocchio) e Pettinelli (uscito al 20′ a scopo precauzionale).



Commenti



Editore

Associazione Anteprima

Via Nursina, 32 - 06049 Spoleto (PG)

P.IVA 02616290546

kadikoy escort bayan kadikoy escort atasehir escort maltepe escort kartal escort kurtkoy escort pendik escort izmit escort kiralik vidanjor