Menu sport


 

GABRIELE GRIMALDI – Quattro vittorie su quattro. Dodici punti su dodici. E’ vetta solitaria! Il Foligno vince anche col Campitello e, grazie alla contemporanea del Viole contro l’Assisi, è salito in testa alla classifica del campionato di Promozione. Cavitolo, Braccalenti e Cascianelli hanno regalato una vittoria sofferta ma meritata al  sempre più numeroso popolo biancoazzurro accorso al Blasone senza paura della pioggia.

Il risultato finale conquistato dalla banda di Armillei è rotondo, ma i falchetti non hanno avuto vita facile. Il Campitello ha dato battaglia dal primo all’ultimo minuto, disputando un primo tempo di assoluto livello che ha costretto il tecnico del Foligno al cambio di modulo in corsa. E’ proprio degli ospiti a prima occasione del match, al 3’, con un tiro di Donati spedito alto. Il Foligno risponde pochi istanti dopo con una conclusione di Agostini sul primo palo, sugli sviluppo di un’azione insistita portata avanti da Braccalenti, parata facilmente da Scorteccia. Al 7’ il numero 9 si rende ancora protagonista con una bella sponda per Gjinaj che tira alta da buona posizione. I falchetti restano imbrigliati a lungo nella rete difensiva creata da mister Laureti e commettono una lunga serie di errori di impostazione. Armillei capisce che qualcosa non va e a metà primo tempo cambia disposizione tattica: dal 4-3-1-2 al 4-4-2 con Cascianelli spostato sulla fascia. La variazione dà i suoi frutti e in 180 secondi, tra il 27’ e il 29’,  il Foligno colleziona tre autentiche palle gol. La prima parte da un errore del Campitello a metà campo che permette a Biviglia di recuperare palla e lanciarla per Braccalenti che sulla destra si invola, arriva al fondo e mette dentro per Gjinaj, ma il suo tiro da ottima posizione finisce incredibilmente alto, sprecando la prima chance. Passano pochi secondi e Cascianelli  serve Cavitolo sul secondo palo, il numero 10 passa in mezzo per Braccalenti che però si fa murare da un super Scorteccia in uscita bassa. Sugli sviluppi del seguente calcio d’angolo ancora il numero 1 del Campitello salva i suoi con un autentico miracolo sul bel colpo di testa di Acciarresi a botta sicura. Il Foligno trova fiducia e comincia a macinare gioco. Al 36’ Gjinaj ci prova, ma il suo tiro deviato per pochi centimetri non arriva dalle parti del famelico Braccalenti. La prima frazione sembra destinata al pareggio, ma proprio al 44’ un episodio cambia la storia della partita. Cascianelli lancia pe Gjinaj, il bomber fa una sponda di testa per Braccalenti che entra in area e viene stesso. Il direttore di gara rivolge lo sguardo al guardalinee e dopo un attimo di esitazione indica il dischetto: è rigore! Cavitolo si presenta dagli 11 metri e…segna: palla da una parte, portiere dall’altra, è vantaggio del Foligno!. Il duplice fischio sentenzia la fine del primo tempo.

La ripresa si apre sulla falsariga dei primi 45 minuti: equilibrio e battaglia in mezzo al campo. Il Foligno vuole chiudere la partita, ma il Campitello non ha alcuna intenzione di fare la parte della vittima sacrificale di turno. Gli ospiti, tuttavia, non riescono mai a rendersi veramente pericolosi e infatti è il Foligno a creare la prima occasione del secondo tempo. Al 14’ Cavitolo cambia campo sulla destra a trovare il puntuale Cascianelli che punta l’avversario, rientra sul sinistro e lascia partire una velenosissima conclusione a giro che termina a lato di poco. Passano due minuti e ancora i falchetti vanno vicino al gol: Gjinaj lancia in verticale per Braccalenti che tutto solo si invola verso la porta avversaria e tira a Scorteccia che salva ancora con il piede. Il Campitello non riesce più a ripartire e il Foligno al 24’ trova la rete del doppio vantaggio. Protagonisti i tre tenori del tridente offensivo: Cascianelli ruba palla a metà campo e serve Gjinaj sulla destra che mette in mezzo per Braccalenti, l’ex San Sepolcro controlla e tira trovando una deviazione fatale che mette fuori causa Scorteccia. La partita può dirsi ormai chiusa. La reazione del Campitello è praticamente nulla e al 37’ è Gjinaj a cerca gloria personale dopo aver rubato palla a un avversario con intraprendenza, ma il suo tiro è centrale. Il punto del 3-0 arriva al gong finale, precisamente al novantesimo. Il subentrato Gentili scappa sulla destra e mette dentro l’area rasoterra, l’altro subentrato Toma ‘cicca’ la palla che arriva sul secondo palo a Cascianelli che da due passi, tutto solo, deve solo spingerla dentro. L’arbitro dà un recupero lungo (5 minuti), ma la sostanza non cambia: il Foligno Calcio vince e vola solitario in testa alla classifica!

 

FOLIGNO – CAMPITELLO 3-0

FOLIGNO: Roani, Ziarelli, Pagliarini, Biviglia (dal 36’ st Salvucci), Bucciarelli, Acciarresi, Gjinaj (dal 41’ st Gentili), Agostini, Braccalenti (dal 44’ st Giabbecucci), Cavitolo (dal 32’ st Toma), Cascianelli

A disp: Stoppini, Bocciolini, Baldoni

All: Armillei

CAMPITELLO: Scorteccia, Rosati, Tassone, Landi, Bigi, Brugnoletti, Soli (dal 32’ st Orlacchio), Federici, Donati (dal 49’ st Domiziani), Bellini (dal 21’ st Brunetti), Silvestri (dal 21’ st Castellone)

A disp: Schiaroli, Cianchetta, Candelori

All: Laureti

Arbitro: Chiaraluce di Perugia

MARCATORI: Cavitolo al 44’ pt su rigore, Braccalenti al 24’ st, Cascianelli al 45’ st

NOTE: ammoniti: Bucciarelli, Braccalenti (F), Bigi, Silvestri, Rosati, Donati (C); recuperi: 1’ e 5’; spettatori: 400

 

IMG_0614


Gallery

IMG_0614
IMG_0609
IMG_0608
IMG_0607

Commenti



Editore

Associazione Anteprima

Via Nursina, 32 - 06049 Spoleto (PG)

P.IVA 02616290546

kadikoy escort bayan kadikoy escort atasehir escort maltepe escort kartal escort kurtkoy escort pendik escort izmit escort kiralik vidanjor