Menu sport


GABRIELE GRIMALDI – Poteva capitare solo contro una squadra di pari valore e qualità. Solo loro potevano riuscire nell’impresa che nessuno aveva ancora mai compiuto. Alla fine è successo nella sfida che meno di tutte i giocatori avrebbero voluto perdere. Dopo 22 partite è caduta l’imbattibilità del Foligno Calcio. La Ducato ha vinto il big match del campionato di Promozione grazie ad una tripletta di Kola, assoluto mattatore di giornata. Inutile il gol della bandiera sul finale di partita firmato da Gjinaj.

Eppure i primi minuti del primo tempo non avevano dato l’impressione di un netto dominio dei locali. Sia la Ducato, disposta col classico 4-4-2 che il Foligno, schierato col 4-3-1-2, hanno cercato di capire come restare in piedi su un campo reso quasi del tutto impraticabile dalla copiosa pioggia scesa in questi giorni. Lo spettacolo ha risentito enormemente del terreno di gioco pesante, perchè il Foligno, molto tecnico, non è riuscito a far girare la palla come sa fare. La squadra di Ricci, dal canto suo, ha fatto della forza fisica e della violenza al limite della legalità (complice l’arbitraggio non all’altezza di Di Loreto) le sue armi per contrastare le qualità della capolista. L’assenza di Ziarelli per virus ha costretto Armillei a cambiare i suoi schemi a poche ore dal fischio d’inizio, costringendolo ad inseire Gentili in posizione di terzino e Giabbecucci mezz’ala, sacrificando, per la regola dei fuoriquota, il funambolico Cascianelli.

Dopo una fase di studio iniziale il Foligno rischia grosso al 14′ quando Roani liscia la palla in uscita favorendo Tomassoni che da posizione defilata prova la conclusione a porta sguarnita, ma trova il miracoloso salvataggio di testa di Petterini sulla linea. La Ducato, che aspetta questa partita da tutto un girone, ha più cattiveria e commette falli su falli. Al 29′ Cavitolo lancia Gjinaj che vince il corpo a corpo con un difensore e calcia verso la porta avversaria, ma Cimarelli respinge bene coi pugni. C’è bisogno di un episodio per sbloccare la sfida e questo arriva al 34′ nel modo più insolito ed inaspettato possibile: retropassaggio corto del veterano Petterini verso Roani, la palla si impantana, Kola ne approfitta, dribbla il portiere e segna. I falchi subiscono mentalmente il colpo e non riescono a reagire fino alla fine del primo tempo.

Armillei decide di inserire Bocciolini e Cascianelli sin dall’inizio della ripresa per cercare di svoltare la gara dei suoi. I frutti si vedono subito, perchè al 5′ il Foligno sfiora il pari: discesa impetuosa di Braccalenti, passaggio largo verso Gjinaj sulla destra, tiro del bomber sul primo palo e bella risposta di Cimarelli in corner. Sugli sviluppi del piazzato la palla arriva a Baldoni sul secondo palo che ci prova ma trova la respinta col corpo di Fedeli. E’ il miglior momento di tutta la partita per il Foligno, che avrebbe anche la possibilità di beneficiare di un rigore per trattenuta su Petterini, ma Di Loreto inspiegabilmente lascia proseguire il gioco. La Ducato risponde al 10′ con Fedeli che fa tunnel ad un avversario in area piccola e mette dentro un cross pericoloso che costringe Petterini a salvare di petto in angolo. Al 15′ il secondo episodio decisivo: Moretti si invola sulla destra, salta Pagliarini che lo tocca leggermente facendolo cadere: l’arbitro decreta penalty, il dubbio resta. Kola non sbaglia e firma la sua doppietta. Per la capolista è il colpo del ko. Gjinaj ci prova con un tiro di sinistro da lontano al 18′, ma la palla finisce alta. Cresce il nervosismo tra i falchi e il secondo portiere Palanca viene espulso dalla panchina per proteste. Al 31′ arriva anche il terzo, bellissimo gol di Kola, che si porta a casa il pallone con una senzazionale girata di sinistro al volo sugli sviluppi di un corner. L’attaccante della Ducato sfiora addirittura il poker al 34′, ma Roani gli dice di no con un intervento prodigioso. C’è tempo soltanto per il gol della bandiera del Foligno: Cascianelli viene atterrato in area da Raspa, Gjinaj trasforma il rigore al 43′ (IL TIRO NELLA FOTO IN EVIDENZA). L’unica, magra consolazione per il grande ex di turno. La partita non ha più da dire e Di Loreto fischia tre volte. I tifosi del Foligno cantano a squarciagola ‘salutate la capolista’, i giocatori vanno sotto la Curva a prendersi gli applausi. Una sconfitta non cancella quanto fatto in questi mesi.

Per i falchi era l’occasione giusta per ‘ammazzare’ definitivamente il campionato, ma così non è stato. La Ducato ha saputo sfruttare gli episodi a favore per portare a casa tre punti importanti sopratutto per il morale. Il Foligno deve tornare a dimostrare di essere la prima forza della classifica. a partire dalla prossima sfida casalinga contro la Nestor. 9 punti di vantaggio restano un grande bottino, ma altri passi falsi non sono più ammissibili. La sconfitta di oggi, se presa per il verso giusto, potrà dare la carica necessaria per portare a casa il campionato.

IL VIDEO DELLA PARTITA: https://www.youtube.com/watch?v=qPKQjfvYA6M

DUCATO – FOLIGNO 3-1
DUCATO: Cimarelli, Stella (39’ st Pontani), Pazzogna, Quaglietti, Arcangeli, Raspa, Moretti, Piantoni, Kola (45’ st Settimi), Tomassoni (36’ pt Paci), Fedeli (44’ st Falzone).
A disp.: Mariani, Rossi, Ammenti. All.: Ricci.
FOLIGNO: Roani, Gentili (1’ st Cascianelli), Pagliarini, Salvucci (21’ st Biviglia), Petterini, Baldoni, Gjinaj, Agostini, Braccalenti, Cavitolo (26’ st Iachettini), Giabbecucci (1’ st Bocciolini).
A disp.: Palanca, Bucciarelli, Riommi. All.: Armillei.
ARBITRO: Di Loreto di Terni (Fiordi di Gubbio – Giovanardi di Terni).
MARCATORI: 34’ pt, 16’ rig. e 31’ st Kola (D), 43’ st rig. Gjinaj (F).
NOTE: gara giocata allo stadio comunale di Spoleto. Spettatori: 250 circa. Espulso al 22’ st dalla panchina Palanca (F) per comportamento non regolamentare. Ammoniti: Tomassoni, Kola, Piantoni (D), Petterini, Agostini, Gjinaj (F). Angoli: 4-6. Recupero: 2’ pt e 3’ st.

 

28696095_1811001338934740_1539644764_o


Gallery

28755785_1811001428934731_1651410811_o
28755524_1811001275601413_1834334908_o
28696095_1811001338934740_1539644764_o
28695216_1811001235601417_1758746493_o
28695081_1811001308934743_367469461_o
28643371_1811001575601383_1090374450_o (1)

Commenti



Editore

Associazione Anteprima

Via Nursina, 32 - 06049 Spoleto (PG)

P.IVA 02616290546

kadikoy escort bayan kadikoy escort atasehir escort maltepe escort kartal escort kurtkoy escort pendik escort izmit escort kiralik vidanjor