Menu sport


GABRIELE GRIMALDI – Il calcio è strano. Una squadra macina gioco e crea occasioni a ripetizioni senza mai trovare la via del gol. L’altra fa un solo tiro in porta e segna riuscendo a portare a casa una vittoria preziosissima. E’ esattamente questo quello che è successo sotto la pioggia di Corvia tra Nuova Fulginium e il Giove. I padroni di casa hanno dominato il match dall’inizio alla fine proponendo un calcio a tratti di qualità, ma imprecisioni degli attaccanti e un pizzico di sfortuna sono state caro alla squadra allenata da Silveri. Gli ospiti, invece, hanno volontariamente lasciato il pallino del gioco agli avversari disputando una partita fatta di pressing e forza fisica. A decidere il match è stato il numero 10 ospite Mencarino con un calcio di punizione di pregevole fattura a sei minuti dal termine dell’incontro.
La Nuova Fulginium, disposta col 4-2-3-1, parte forte e dopo appena 120 secondi Brunelli, abile a difendere un buon pallone e a involarsi sulla sinistra, serve un bel cross per Di Nicola che non arriva di testa per poco. Passano soltanto due minuti e i padroni di casa creano la prima occasione da gol in seguito a un’azione prolungata in cui Di Nicola, uno dei migliori del primo tempo, calcia a giro col sinistro dopo una prima conclusione sporca di Salvucci spedendo la palla alta di poco. Al 7’ è ancora la Nuova Fulginium a rendersi pericolosa sfruttando uno svarione difensivo di Straminelli su lancio dalle retrovie di Gentili, ma Brunelli, dopo aver controllato il pallone e superato il portiere in uscita, perde l’attimo buono per insaccare, portandosi la sfera verso il fondo e concludendo alto col sinistro da posizione angolata. I giocatori del Giove corrono come matti per pressare gli avversari ma una volta recuperata la palla non riescono mai ad imbastire trame di gioco pericolose. La prima offensiva della squadra ternana è al 17’ quando Leonardi calcia verso la porta di Roani con un bell’esterno destro al volo che finisce alto. E’ solo un lampo perché passano pochi secondi e Riommi, dopo una bella azione, si coordina bene da posizione defilata trovando però la pronta respinta di Listanti. Due minuti la seconda ver palla gol della Nuova Fulginium passa dalla testa di Acciarresi, ma il capitano folignate, tutto solo dentro l’area piccola, non trova il giusto impatto con la palla sugli sviluppi di un corner. Al 23’ è ancora Listanti a tenere a galla ai suoi ‘volando’ contro la splendida punizione calciata da Toma indirizzata all’incrocio dei pali. La pioggia batte sempre più forte sopra lo stadio di Corvia pieno di famiglie e bambini per onorare la “Settimana Blu dell’autismo”, organizzata da ANGSA Umbria Onlus in favore dei ragazzi che soffrono di questo problema. Le due squadre risentono del campo pesante ma il copione non cambia: la Nuova Fulginium continua a macinare gioco, ispirata dalle trame intessute da Salvucci a metà campo, mentre il Giove si difende con agonismo e pressing. L’ultima azione degna di nota capita a Brunelli nell’unico minuto di recupero ma la sua girata debole è facilmente controllata da Listanti.
Il fischio dell’arbitro che dà il via al secondo tempo coincide con l’interessante intervista a bordo campo di una delle promotrici della manifestazione “Scendiamo in campo per l’autismo”, svolta in collaborazione de “La Locomotiva Cooperativa Sociale”. Le due squadre tornano sul terreno verde senza cambi proponendo lo stesso gioco della prima frazione: la Nuova Fulginium comanda, il Giove si difende. E infatti già al 3’ Brunelli ha la possibilità di segnare sugli sviluppi di un calcio d’angolo ma, dopo aver controllato la palla arrivata dentro l’area piccola, non è riuscito a metterla dentro a causa di un prodigioso intervento di un difensore avversario. Al 7’ gli ospiti rispondono sfruttando un errato controllo palla di Salvucci ma la conclusione di Bordoni è parata facilmente da Roani. Passano pochissimi istanti e ancora Brunelli spreca la chance del vantaggio. Di Nicola serve Rosi, il numero 8 fa una giravolta su sé stesso per smarcarsi degli avversari e serve l’attaccante con un passaggio delizioso, ma il numero 9 spedisce fuori di un soffio. Il duo Rosi-Di Nicola regala spettacolo e al 9’ è il numero 11 a provarci da posizione complicata al volo tirando fuori. La fortuna non bacia la Nuova Fulginium perché i folignati segnano al 17’ con Brunelli, ma l’arbitro annulla giustamente per fuorigioco dello stesso bomber, abile a agguantarsi sulla palla parata da Listanti dopo un velenoso colpo di testa del veterano Cotroneo. Il Giove risponde con Colasanti poco dopo ma ancora una volta il guardalinee segnala offside. AL 24’ altra palla gol dopo un’azione rocambolesca iniziata da un calcio di punizione da metà campo di Toma. La palla arriva a Brunelli, l’attaccante gira male al volo servendo involontariamente Rosi sul secondo palo che prova il ‘golazo’ in mezza rovesciata, il pallone prende un’altra strana traiettoria e arriva a Gentili che non ha la prontezza per controllare e tirare in rete. La Nuova Fulginium ci prova e ci riprova ma il gol non arriva. Il Giove non demorde e al 29’ Colasanti crossa per Mencarino che di testa serve Proietti il quale si fa anticipare dall’attento Roani. Anche Bordoni ci prova al volo dalla distanza dopo un corto disimpegno di Cotroneo ma il giovane numero 1 folignate è attento e para. Nulla può il portiere della Nuova Fulginium sul gol del Giove che arriva incredibilmente al 39’. La punizione battuta da Mencarino che decide il match è semplicemente favolosa. I ragazzi di Silveri accusano il colpo dell’immeritato svantaggio e non riescono a reagire in maniera ordinata e pericolosa. Baldoni al 46’ ci prova ma la sua conclusione finisce addosso al corpo di un difensore avversario. Proteste vibranti della Nuova Fulginium arrivano proprio nell’ultimo dei quattro minuti concessi dall’arbitro per un intervento dubbio in area ai danni di uno scatenato Di Nicola che si stava involando verso la porta difesa da Lisanti, ma per il direttore di gara non ci sono gli estremi per il penalty. Finisce 0-1.
Una prodezza di Mencarino su punizione ha deciso il match in favore del Giove, ma per quanto visto in campo anche un pareggio sarebbe stato fin troppo stretto per la Nuova Fulginium. Ora lo spettro dei playout comincia a farsi più vicino (soltanto 6 punti di distanza) per i ragazzi di Silveri. Decisiva sarà la prossima sfida in casa del Montefranco.

NUOVA FULGINIUM-GIOVE 0-1
NUOVA FULGINIUM: Roani, Gentili, Pinna, Salvucci (dal 16’ st Baldoni), Cotroneo, Acciarresi, Toma, Rosi (dal 26’ st Bravini), Brunelli, Riommi, Di Nicola
A disp: Nizzi, Filippi Coccetta, Ciri, Donati, Tabi
All: Silveri
GIOVE: Listanti, Idili, Giuliani, Leonardi, Pinzaglia F, Straminelli, Pinzaglia A (dal 18’ st Martinelli), Bordoni, Proietti, Mencarino, Colasanti
A disp: Solfaroli, Buzzicotti, Porcacchia, Fantauzzi, Di Giovenale, Zara
All: Buzzicotti
ARBITRO: Pieretti da Perugia
MARCATORI: Mencarino (G) al 40’ st
NOTE: Ammoniti: Acciarresi (NF); Idili, Leonardi (G) recuperi: 1’ e 4’

20170402_145715


Commenti



Editore

Associazione Anteprima

Via Nursina, 32 - 06049 Spoleto (PG)

P.IVA 02616290546

tuzla aydinli escort Tuzla escort pendik escort kartal escort porno izle sex videolar jigolo ol