Menu sport


GABRIELE GRIMALDI – Il Foligno Calcio ritorna dove tutto è cominciato. Poco meno di un anno fa Guido Tofi e i suoi fedeli compagni di viaggio presentarono la base della nuova società calcistica folignate dopo la radiazione per mafia proprio qui, in uno degli edifici più importanti della città. Questa mattina il presidente dei falchi è tornato insieme allo staff tecnico e  tutta la squadra per celebrare con le autorità un trionfo straordinario che in pochi, quando tutto è cominciato, si aspettavano di festeggiare.

Il sindaco Mismetti, insieme all’assessore con delega allo sport Tortolini, al presidente del Consiglio Comunale Borscia e all’assessore regionale alla salute Barberini, ha reso omaggio a Guido Tofi e a tutta la squadra del Foligno Calcio regalando delle speciali targhe celebrative della conquista dell’Eccellenza allo stesso presidente, allo staff tecnico e a Leonardo Agostini, nelle vesti di vice-capitano per l’assenza di Petterini. Il patron dei falchi, a sua volta, ha donato al sindaco una tuta di rappresentanza (“è un invito a perdere qualche chilo…”) ed una maglia celebrativa a tutti i consiglieri comunali per un motivo davvero particolare…

Il mediatore dell’incontro Borscia ha sottolineato che “questo è il primo ed importante passo verso altri successi”. La scelta di riunirsi nella Sala Consiliare è simbolica, perchè “rappresenta la città e vi fa sentire l’abbraccio di tutta la comunità”. L’assessore Tortolini ha messo in evidenza l’importanza del momento in riferimento al 2018, anno in cui Foligno è diventata Città Europea dello Sport. La squadra di calcio, in questo senso, “è stato un valore aggiunto per la città dopo le vicissitudini degli anni scorsi”. Tortolini ha annunciato i prossimi eventi che vedranno Foligno protagonista dello sport e ha promesso che “l’amministrazione comunale sarà vicino al Foligno Calcio per aiutarlo a tornare a grandi livelli”. L’assessore alla salute Barberini, intervenuto in veste ‘di semplice cittadino di Foligno’, ha parlato di due aspetti decisivi nel successo del Foligno Calcio: il primo è “lo sforzo degli imprenditori di Foligno che hanno a cuore la città ed il territorio ed hanno permesso la rinascita della società”; il secondo è legato al primo, ovvero “la scelta di coinvolgere atleti e persone dello staff tecnico che sono espressione del nostro territorio”. Tutto questo, ha continuato Barberini, dimostra che “la città è viva e che quando sa fare squadra riesce ad ottenere successi”. La sua speranza è quella di ‘provare a crescere ed ad essere ancora protagonisti, perchè questa città se lo merita’.

“Qui oggi si chiude un cerchio”. E’ categorico e d’impatto il primo messaggio del presidente Guido Tofi, principale artefice della rinascita societaria e poi sportiva del Foligno Calcio. Il patron non ha dimenticato il passato ed il suo discorso ha dimostrato tutto il suo amore per la città: “questa avventura era cominciata l’anno scorso in questo palazzo per cercare di costruire un progetto che ridasse fiato al calcio della città. Oggi, al termine del campionato, è giusto che si chiuda in questa stanza. Ringrazio il sindaco e l’amministrazione per tutto l’aiuto che ci hanno dato”. Il patron ha manifestato la speranza che “il progetto abbia gambe e sostanza anche per il futuro” perchè quanto realizzato finora ha dato i frutti sperati, sia dal lato sportivo che, sopratutto, come “coinvolgimento del senso del calcio, tornato ad essere come era in città fino a qualche anno fa”. Tofi ha infine confermato nuovi soggetti imprenditoriali, già presenti nelle società degli anni ‘molto’ passati, entreranno nel mondo del Foligno Calcio.

Il padrone di casa Nando Mismetti non ha usato mezzi termini per definire l’annata dei falchi: “abbiamo segnato la storia del calcio della città e non solo della città”. Il sindaco ha raccontato la sua esperienza da tifoso allo stadio: “vi ho seguito in questa stagione e per me ogni partita è stato un divertimento. Questo è normale quando si vince, però voi ci avete messo il cuore in campo, non solo il gioco. ‘Barbetta’ (ovvero Leonardo Agostini) ogni volta che qualcosa non andava si sbracciava così tanto da sembrare Ercole… Questa è la dimostrazione che tenevate a questo progetto. Grazie per il messaggio che avete mandato alla città. Avete dato riscatto alla città”. I giocatori hanno avuto il non facile compito di ridare una nuova immagine di Foligno dopo gli eventi malavitosi accaduti gli anni passati e che hanno messo in ginocchio la città dal punto di vista etico e morale. Il primo cittadino ha in mente un nuovo progetto regionale politico-sportivo che renda Foligno e la sua squadra una ‘rappresentanza territoriale, una società dell’area media umbra che abbia obiettivi ambiziosi da raggiungere’. Pensando al futuro a breve termine, ‘bisogna consolidare il successo di questo anno’. Mismetti ha lanciato una frecciatina a chi, un anno fa, non ha deciso di aiutare il Foligno Calcio (“quando si vince siamo tutti vincitori…”), ricordando le interrogazioni in Consiglio riguardo le vicende poco lusinghiere di quel tempo, a cui si aggiunse anche la veemente protesta dei tifosi. “Voi siete stati la dimostrazione che quando la città si pone un obiettivo non ci ferma nessuno”, ha detto il sindaco parlando direttamente ai calciatori in tuta di rappresentanza, aggiungendo che “avete scelto la città, pur avendo la possibilità di prendere decisioni diverse. Ci avete messo la faccia e questo vi ha premiato”.  L’ultimo messaggio del primo cittadino verso i falchi è denso di emozione e carica: “Impegnatevi anche per la prossima stagione. Abbiamo l’ambizione di guardare oltre e con il lavoro di tutti i giorni sicuramente a questo ‘oltre’ ci arriveremo. Grazie a tutti voi”.

Lo scambio dei doni ha preceduto un doppio annuncio del presidente Tofi: “Dopo la fine del campionato faremo un paio di amichevoli, ma vogliamo organizzare anche una sfida tra lo staff tecnico del Foligno e il Consiglio Comunale”. E’ proprio il caso di dirlo: ne vedremo delle belle!

 

IMG_1277


Gallery

IMG_1284
IMG_1283
IMG_1277
IMG_1273
IMG_1272
IMG_1271
IMG_1270
IMG_1268

Commenti



Editore

Associazione Anteprima

Via Nursina, 32 - 06049 Spoleto (PG)

P.IVA 02616290546

kadikoy escort bayan kadikoy escort atasehir escort maltepe escort kartal escort kurtkoy escort pendik escort izmit escort kiralik vidanjor