Menu sport


Per una promozione da festeggiare in campo femminile, con la squadra folignate che conquista la B nazionale femminile, l’ultimo turno di campionato registra anche la retrocessione della prima squadra maschile in serie C1 maschile. Il Tennis Tavolo Valle Umbra era già matematicamente retrocesso dal turno precedente, e la trasferta a Pescara serve solo a concludere il campionato onorandolo fino in fondo. La squadra abruzzese schierava in campo l’esperto armeno Eduard Zakaryan, il giovane aquilano Leonardo Pace e Levon Zakaryan, figlio d’arte con trascorsi importanti a questi livelli. Il Valle Umbra rispondeva con Alessandro Marzi, Matteo Malizia e Stefano Giacomucci. Il primo confronto vede di fronte Marzi e Pace: all’andata fu una bella battaglia, terminata con la vittoria in extremis di Marzi, ma questa volta Pace concede davvero poco, rischiando qualcosa solo nel secondo parziale: 11-5, 11-9, 11-6 è il punteggio in favore dell’alfiere dell’Antoniana Pescara. A seguire Levon Zakaryan riesce a spuntarla in 4 set equilibrati su Malizia, che non sfigura ma commette troppi errori rispetto al suo avversario per poter ribaltare l’esito del match. Giacomucci è costretto a dare forfait contro Eduard Zakaryan a causa del riacutizzarsi, in fase di riscaldamento, di un infortunio muscolare, e Pescara vola 3-0. La partita è ormai segnata, ma Malizia tira fuori una prova d’orgoglio e batte in 4 set Pace al termine di una partita che a tratti è anche spettacolare. Eduard Zakaryan spegne ogni residua speranza degli ospiti, regolando in tre soli set, peraltro tirati, un Marzi più positivo dell’incontro precedente ma poco efficace nei momenti decisivi. Il 5-1 finale è fissato dalla vittoria di Levon Zakaryan sull’infortunato Giacomucci. Con questa partita il Valle Umbra saluta la serie B2 dopo una sola stagione, mentre Pescara sale a quota 12 punti, a metà classifica. L’ultimo turno sancisce il primato dell’U.P.R. Montemarciano, che chiude imbattuto a 28 punti, seguito dall’Isola Peter Pan Roma a 24. Terza piazza all’ A.D. Fondana (18 punti), seguita a ruota dal T.T. Spiaggia di Velluto Senigallia (16). Alle spalle dell’Antoniana Pescara, l’ A.D. A.S. Roma Tennistavolo sale a quota 8 e conquista la salvezza a spese di un’altra compagine romana, l’A.S.D. Futura ’94, ferma a 4 e battuta nella sfida diretta per 5-2 anche al ritorno. Il Valle Umbra chiude il girone con una sola vittoria all’attivo, ottenuta proprio contro la formazione abruzzese tra le mura amiche nell’ultimo turno di andata in una stagione che ha riservato davvero poche gioie alla squadra umbra, partita in cerca di una salvezza considerata difficile ma non fuori dalla portata della sua rosa titolare

tennistavolo


Commenti



Editore

Associazione Anteprima

Via Nursina, 32 - 06049 Spoleto (PG)

P.IVA 02616290546

kadikoy escort bayan kadikoy escort atasehir escort maltepe escort kartal escort kurtkoy escort pendik escort izmit escort kiralik vidanjor