Menu sport


Si è chiusa sul punteggio di 3-0 la prima finalissima del Trofeo delle Regioni Kinderiadi 2016 a favore della rappresentativa femminile del Veneto. La Lombardia ha pagato i troppi errori punto commessi, soprattutto nel terzo set (13 su 21) e la giornata poco felice delle proprie ricettrici, messe in grossa difficoltà dal servizio avversario.
Mister Tammone ha schierato il sestetto iniziale composto dalla diagonale Monza – Tessari, le schiacciatrici Bianchi e Ghezzi, le centrali Parini e Ratti ed il libero Fantini. Sestetto che sarà poi più volte rivoluzionato durante il match. 6+1 inviolato invece per il Veneto, che ha mandato in campo la palleggiatrice Farnia in diagonale con Ballan, le schiacciatrici Cavalier e Fontana, le centrali Malovic e Marchioro ed il libero Stevanato.
L’indirizzo del match si è capito sin dalle battute iniziali, con il Veneto di mister Michele Minotto subito avanti (7-3), allungo poi proseguito sino al 13-6 con la Lombardia bloccata sulla P5 con grosse difficoltà nel fondamentale di ricezione. La free ball mandata fuori in bagher dal libero lombardo (punto del 17-8) ha poi segnato la definitiva resa nel primo set, nonostante un mini break che ha accorciato il parziale sino al 21-13.
Nel secondo set sestetto invariato per il Veneto, mentre la Lombardia è scesa in campo con la schiacciatrice Omoruyi al posto di Bianchi e la centrale Sartori in sostituzione di Parini. La gara sembra aver subito una svolta, con la Lombardia che conduce sempre nel punteggio e si porta in vantaggio anche sino al +6. Con le Lombarde bloccate sul 20, il Veneto ha realizzato però uno strepitoso break grazie ai punti a muro di Marchioro ed agli attacchi di Cavalier (6 i punti totali per lei nel set), che dopo un punto a punto proseguito sino al 22 pari, ha realizzato il set point che ha portato il match sul punteggio di 2-0 per il Veneto.
Nel terzo set ancora carambola di cambi nella Lombardia, che scende in campo con l’opposta Bellanca al posto di Tessari e la schiacciatrice Corti in diagonale con Omoruyi. La prestazione delle lombarde risulta troppo altalenante tra le buone percentuali in fase di attacco ed i tantissimi errori punto soprattutto al servizio: saranno 7 alla fine del match, sommati a 4 errori in attacco e due infrazioni. Il Veneto con pazienza riesce invece a restare sempre aggrappata al punteggio (lombarde mai avanti per più di due punti) e raggiunge le avversarie sul 18-18, per poi chiudere il set con l’ace di Fontana ed il match point realizzato da Cavalier, sicuramente tra le protagoniste di questo scudetto targato regione Veneto!
Classifica TDR femminile: 1.Veneto, 2.Lombardia, 3. Piemonte, 4. Sicilia, 5. Emilia Romagna, 6. Marche, 7. Toscana, 8. Lazio, 9. Trentino, 10. Umbria, 11. Liguria, 12. Campania, 13. Abruzzo, 14. Friuli Venezia Giulia, 15. Puglia, 16. Sardegna, 17. Calabria , 18. Alto Adige , 19. Valle d’Aosta, 20. Molise, 21. Basilicata.

TDR femminile – Premi individuali:
Miglior ricettore: Giulia Stevanato (Veneto)
Miglior attaccante: Agnese Cavalier (Veneto)
Miglior muro: Sarah Luisa Fahr (Piemonte)
Miglior palleggiatore: Sofia Monza (Lombardia)
Fonte: kinderiadivolley.it


Gallery

Torneo delle Regioni Femminile: a Foligno si impone il Veneto
DSC02403

Commenti



Editore

Associazione Anteprima

Via Nursina, 32 - 06049 Spoleto (PG)

P.IVA 02616290546

kadikoy escort bayan kadikoy escort atasehir escort maltepe escort kartal escort kurtkoy escort pendik escort izmit escort kiralik vidanjor