Menu sport



ROBERTO MATTIA – Curiosa scelta del Foligno che alla vigilia della partita di Avezzano opta per il silenzio-stampa al tecnico Tommaso Guazzolini, che lascia così spazio al segretario Cristian Anniboletti. Il dirigente bianco-azzurro spiega quindi che tipo di importanza ricopre la sfida in Abruzzo dopo la buona prova contro L’Aquila, in cui però non sono arrivati punti (così come a Civita Castellana): «Domenica contro L’Aquila abbiamo dato dei segnali importanti rispetto all’esordio, mostrandoci più attenti, corti e concentrati. Ad Avezzano obbiamo dare continuità a quanto fatto domenica, senza pensare agli episodi che ci sono capitati. È una nuova gara, mostrando l’atteggiamento di domenica scorsa. La classifica dice che siamo a 0, ma vogliamo cominciare a muoverla. Dovremo essere più cinici». Dalla rifinitura si è visto che Guazzolini potrebbe tornare al 4-1-4-1, con varie alternative in fatto di uomini: a spuntarla dovrebbe essere Fondi davanti, con Merkaj e Urbanelli larghi sulle fasce: «L’ Avezzano è un avversario molto accorto, corto, che gioca su ripartenze davvero violente. Ci serve un fronte d’attacco importante. Mancherà Calzola, ma per il resto siamo al completo. Ripeto, ci vorrà attenzione. Ancora ci sono dei nodi da sciogliere in fatto di uomini, vedremo». Con Anniboletti si parla anche del comunicato emanato dalla società in settimana riguardo gli “accordi illeciti” che sono stati ritrovati nella documentazione e facenti riferimento ai rapporti con i calciatori della scorsa stagione: «Ci sono problemi che vengono dalla stagione scorsa che vanno gestiti. Ogni situazione sarà analizzata a 360°, valutando tutti gli aspetti che concernono i rapporti tra società e tesserati. Ci sarebbero accordi in contrasto con le norme che dovranno essere valutati sia tra noi internamente che a livello di Procura Federale».
I PRECEDENTI – Sono tre i precedenti del Foligno in casa dell’ Avezzano, che però non si incrocia da più di 50 anni. L’ultima sfida è della stagione 1963/64, in Serie D, e i Falchi vinsero 2-0. Negli altri due match giocati (nel 1951/52 e 1958/59) sonanti vittorie abruzzesi: 4-0 e 4-2

I CONVOCATI
1) Piccheri Valerio
2) Stoppini Lorenzo
3) Iuculano Mattia
4) Felleca Andrea
5) Bagnetti Matteo
6) Adamo Andrea
7) Mame Serigne
8) Pilleri Fabio
9) Diomandè Junior
10) Nedelkovski Filip
11) Giambi Diego
12) Catanese Giovanni
13) Orecchiuto Ferdinando
14) Mancinelli Stefano
15) Iovine Cristian
16) Silvestri Roberto
17) Barwuah Enok
18) Fondi Gabriele
19) Urbanelli Luca
20) Di Maira Filippo
21) Merkaj Silvio
22) Fondi Filippo



Commenti