Menu sport



La Lucky Wind ha atteso l’ufficialità, arrivata pochi minuti fa, vista la situazione di classifica complicata con tre squadre appaiate a 24 punti. Ma già al termine della sfida di ieri, ultima di regular season, i conti erano giusti: la vittoria della Sambenedettese ieri a Pisaurum (in rimonta sotto di 16 lunghezze) garantiva ai biancoazzurri il nono posto e quindi l’unico che consentiva di salvarsi direttamente senza passare per i difficilissimi play out.

Nel terzetto composto da UBS Foligno, Pisaurum e Osimo i falchetti si sono classificati come primi nella classifica avulsa e quindi noni nella classifica generale. Se si pensa che questo risultato è arrivato grazie alle vittorie ottenute negli scontri diretti, tutte maturate dopo i tempi supplementari (un overtime a Pisaurum, uno in casa con Osimo e ben tre in trasferta ad Osimo) si capisce meglio l’importanza della posizione conquistata. E’ vero, alla Lucky Wind rimane un pizzico di amaro in bocca per non esser riuscita ad arrivare in zona play off, ma in questo primo anno di C Gold riuscire a mantenere la categoria era l’obiettivo e vista la caratura degli avversari rimane un risultato davvero importante per tutto il movimento. Il Perugia Basket, che comunque ha sempre prodotto un basket di buon livello, è retrocesso direttamente e rischiano la stessa sorte squadre come Isernia o Osimo, piene giocatori di esperienza a livello nazionale molto alta.

Ieri sera con Fossombrone al Palapaternesi è stata molto dura: i marchigiani hanno giocato davvero bene dominando nel pitturato e segnando con alte percentuali da tre punti. I falchi ce l’hanno messa tutta, come sempre, provando a pressare e a metterla sul ritmo riuscendo a recuperare dal -18 fino al -5, ma uno straordinario Federici, autore di due triple, ha “spaccato le gambe” ai padroni di casa. Con la vittoria della Sambenedettese non sarebbe cambiato nulla, nemmeno in caso di una vittoria biancoazzurra, e quindi poco male, vista anche una situazione fisica al limite della sopportazione con diversi elementi in precarie condizioni.

“Faccio i complimenti ai miei ragazzi – commenta coach Sansone – che hanno tenuto duro per 8 mesi allenandosi quasi tutti i giorni e mettendosi alla prova in un campionato davvero tosto. Siamo stati in grado di toglierci belle soddisfazioni, vincendo contro formazioni già pronte per la B, come Lanciano, Chieti, Valdiceppo e la stessa Fossombrone (all’andata), e poi siamo stati in grado di resistere in un girone di ritorno infernale nel quale ogni gara sembrava proibitiva. Ringrazio anche il mio staff e la dirigenza, tutti sempre uniti e compatti verso l’obiettivo di mantenere la C Gold. Oggi meritato riposo per tutti, ma da domani si inizierà a progettare il prossimo anno per fare sempre meglio ed essere sempre più competitivi”.

Complimenti Lucky Wind!

UBS FOLIGNO BASKET – FOSSOMBRONE 70-77 (24-26, 13-22, 20-16, 70-77)

UBS Foligno: Tosti G. 19, Rath 2, Camacho 11, Sakinis 9, Mariotti 9, Guerrini ne, Tosti F. 3, Anastasi 3, Marchionni 14, Mazzoli ne, Marani ne, Nikoci. All. Sansone

Fossombrone: Ravaioli 2, Cicconi Massi 15, De Angelis 11, Federici 19, Tadei 5, Barzotti ne, Clementi, Santi ne, Beligni 10, Osmatescu 15, Diouf ne, Nobilini. All. Giordani

 



Commenti