Menu sport



GABRIELE GRIMALDI – Doveva essere una grande festa e così è stato. Un palazzetto tinto di tanti palloncini a colori bianco, rosso e blu. Una cornice di pubblico davvero calorosa. E ovviamente c’erano loro, le campionesse col titolo già in tasca dell’Atletico Foligno, pronte a festeggiare insieme al proprio pubblico un titolo desiderato, voluto e conquistato con impegno, sudore, sacrifici e tanto spettacolo.

La squadra di Boranga non ha disonorato l’ultimo impegno del suo campionato in Serie C regionale, battendo la Real Master con un gol per tempo e regalando sprazzi di grande calcio a 5, sopratutto nella ripresa. Al Palapaternesi non c’era alcun tipo di posta in palio, ma le ragazze in maglia bianca ci tenevano particolarmente a salutare al meglio il proprio pubblico per proiettarsi al meglio al campionato di Serie A2 della prossima stagione. Schierate inizialmente con Fontana tra i pali e il quartetto composto da Acini, Narcisi, Ferroni e Martineau, le ‘cinghialette’ sfiorano il vantaggio dopo appena 30 secondi con Acini che scivola leggermente al momento della conclusione e, tutta sola, colpisce il palo. Le padroni di casa hanno voglia di gol e in almeno un paio di occasioni vanno vicine alla rete: con Ferroni (chiusa in anticipo dal portiere Michelsanti in uscita) e con Narcisi (ruba palla all’ultimo difensore, si invola a rete ma si allarga troppo e calcioa a lato). Anche le ospiti si rendono molto pericolose con Ferri (che costringe Fontana ad un super intervento da pochi passi), Dominici (conclusione insidiosa sporcata in angolo ancora da Fontana) e con Filippucci (tiro cross da fondo campo nuovamente deviato fuori). Mister Boranga, avvertito il pericolo e le difficoltà delle sue ragazzi, si arrabbia e cerca di spronarle. L’Atletico Foligno recepisce in pieno il messaggio e a pochi secondi dal duplice fischio è Ferroni a stappare il match con una puntata tutta potenza e precisione indirizzata all’incrocio dei pali. Nella ripresa l’Atletico Foligno rientra in campo con il piglio di chi ha tanta voglia di chiudere la pratica in fretta per dare il là alla festa. Le campionesse, libere da pressioni e con una Narcisi in formato Messi, mostrano un grande gioco e vanno ripetutamente vicine al raddoppio. Martinenau prima prende il palo, poi ci prova in scivolata sottorete non trovando fortuna. La Real Master risponde con due conclusioni di Ferri che costringono Fontana a due grandi interventi di piede. La partita scorre piacevolmente, le dieci giocatrici danno spettacolo e il pubblico accompagna con ovazioni ogni giocata degna di nota. Sopratutto quelle della scatenata capocannoniere Narcisi, che in tre occasioni riesce a partire palla al piede, dribblare tutti, creare scompiglio nella retroguardia biancorossa e andare al tiro con pericolosità. Il raddoppio, tuttavia, lo firma Pellegrino al 10′, brava a strappare palla a un difensore ospite al limite dell’area e a girare in rete dopo essersi allargata quanto basta per mettere in fuorigioco Michelsanti. C’è tempo soltanto per il terzo e ultimo palo di giornata, colpito da Acini con un bel tiro a giro, e per la standing ovation di tutte le giocatrici e del pubblico per il numero 10 Campetella, autentica icona della squadra. Bronzi decreta la fine della partita. E comincia il tripudio!

Allenatore, giocatrici, staff e presidente si lasciano andare al definitivo grido di esultanza: “Ce ne andiamo in Serie A. Qualità qualità!”. Parte la sfilata delle ‘cinghialette’, che tirano fuori delle maglie celebrative da indossare sopra la casacca da gioco per l’occasione. Nome per nome vengono elencate tutte le campionesse. Si ride, si scherza, si festeggia insieme alle ragazze della formazione giovanile. E poi via, nell’atrio del Palapaternesi a mangiare e bere.

La squadra di Boranga chiude il campionato da imbattuta e con numeri a dir poco clamorosi: 62 punti in 22 partite, frutto di 20 vittorie e 2 pareggi, con 116 gol fatti e soli 24 subiti. Senza dimenticare la conquista della Coppa regionale. C’è poco altro da aggiungere: la stagione 2018-2019 entra di diritto nella storia del calcio a 5 folignate!

ATLETICO FOLIGNO – REAL MASTER 2-0

ATLETICO FOLIGNO: Acini, Santoni, Narcisi, Ferroni, Martineau, Campagnacci, Campetella, Fontana, Martella, Pellegrino, Bellini. All: Boranga

REAL MASTER: Michelsanti, Panasienca, Leandri, Cassiani, Filippucci, Dominici, Pagiotti, Ferri, Donati. All: De Luca

ARBITRO: Bronzi df Foligno

MARCATORI: 19′ pt Ferroni (AF), 10′ st Pellegrino (AF)

NOTE: 150 spettatori



Gallery


Commenti