Menu sport



ROBERTO MATTIA – Grandi manovre in atto per il futuro. Quella di oggi e domani potrebbe non essere la fine di un ciclo, ma un nuovo inizio. Pure per il 2020 potrebbero esserci gustose novità. Domenico Metelli, presidente dell’Ente Giostra della Quintana (e deus ex machina per quanto riguarda le corse ciclistiche a Foligno) è ampiamente soddisfatto e orgoglioso di quanto fatto in questi anni e ripercorre tutta la storia: «Foligno è un po’ la capitale del ciclsimo visto che in pochi anni abbiamo ospitato tre volte il Giro d’Italia e quattro la Tirreno-Adriatico». Un rapporto, questo, nato «quasi per scherzo, 8 anni fa a Narni, in occasione di un’arrivo della Tirreno-Adriatico. Facemmo la nostra proposta che si rivelò un’occasione importante sotto tutti i punti di vista. La trattativa con Vegni ed Allocchio ebbe buon esito e così tutto ebbe inizio..». E adesso? «Ora aspettiamo la nuova giunta. Abbiamo le nostre proposte; siamo in contatto anche con il sindaco di Perugia per un’appuntamento per il Giro per il prossimo anno». In particolare l’idea in cantiere è quella di una cronometro Foligno-Perugia con arrivo in piazza IV novembre. Inoltre potrebbe non essere finita qui: sembra infatti che l’ assessore Pallucchi e il vicesindaco Stemperini del comune di Trevi stiano sondando per ottenere un arrivo del Giro sempre per l’anno prossimo…



Commenti