Menu sport



GABRIELE GRIMALDI – Tre giorni ancora e la festa a due ruote attraverserà anche Foligno. La città è già in fermento per il grande ritorno di una delle competizioni ciclistiche più importanti al mondo: la Tirreno-Adriatico, che venerdi 15 e sabato 16 Marzo farà tappa al ‘Centro del mondo’.

Questa mattina, presso la sala consiliare del Comune di Foligno, si è svolta la conferenza stampa di presentazione dell’evento che, in un certo senso, chiude questo grande periodo di grande sport che ha contraddistinto l’amministrazione comunale.

Il delegato allo sport Enrico Tortolini, tra i protagonisti di Foligno Città Europea dello Sport 2018, ha evidenziato che “lo sport ha contribuito alla crescita del turismo, della cultura, del sociale, anche nei momenti più difficili per la città”, aggiungendo che “abbiamo sempre creduto anche nel ciclismo, facendolo conoscere a tutta la città, con l’aiuto della società sportiva UC Foligno, riuscendo a portare le nostre manifestazioni a livello internazionale”. La Tirreno-Adriatico è quindi modo migliore per ‘salutare’ la città, “un appuntamento importantissimo che va a chiudere un mandato in cui si è fatto tanto per lo sport, soprattutto per il ciclismo”.

Un obiettivo è stato raggiunto: Foligno è la città più ciclista d’Italia!”. Ha esordito così Domenico Metelli in riferimento a quanto questo sport sia diventato importante per molti aspetti della città. “Quello che è successo negli ultimi 5 anni a Foligno è incredibile! Il ciclismo ha unito tante persone intorno ad uno stesso progetto su cui anche il sindaco, bravo a capirne il valore, è entrato per promuovere la nostra città“. Metelli è sicuro: “Oggi Foligno è conosciuta a livello mondiale nel ciclismo. E’ diventata una tappa che ha un motivo per cui passano il Giro d’Italia, la Tirreno-Adriatico e tutti i campioni del ciclismo. Pensiamo che tutte le cose sono facili da realizzare, ci abituiamo a tutto, ma questa è una performance incredibile! Il sindaco ha intercettato l’esigenza della città e degli amanti del ciclismo riuscendo a far conoscere Foligno a tutto il mondo“. Il presidente dell’Ente Giostra si è lasciato andare ad una battuta e a una promessa: “il mondo ciclistico vuole garanzie: il prossimo sindaco deve essere per forza un ciclista! Noi da parte nostra chiederemo qualcosa di importante anche per il Giro d’Italia“.

Dal 2014 al 2019 questo è il 6° grande evento ciclistico che ospitiamo: tre Giri d’Italia, tre Tirreno-Adriatico, oltre ogni più rosea aspettativa“. Il sindaco Mismetti ha ripercorso così il suo mandato sulle due ruote. “Se arriviamo a questo risultato è perchè quando la città si mette insieme per un obiettivo, non è seconda a nessuno“, non ha dubbi il primo cittadino, che ha rimarcato anche l’importanza dello sport come “insieme di valori che ricostruisce il senso di appartenenza e comunità in questo tempo di crisi di identità” e come “volano del turismo: prima eravamo solo città di servizi, oggi siamo una città che ha numeri che dimostrano un incremento straordinario da questo punto di vista. Chiunque viene a Foligno dice che questa città è bella“. Mismetti gonfia il petto: “l’Umbria, senza Foligno, non avrebbe la seconda corsa più importante d’Italia. L’arrivo e la partenza passano da qua… I grandi organizzatori del Giro d’Italia e della Due Mari ormai sono amici della città“.

Presentate anche tutte le iniziative collaterali promosse dal Comune e da varie associazioni, scuole, la regione, caserma, Vus per sostenere la Tirreno-Adriatico 2019.

  • 12 Marzo: mostra  organizzata dal Panathlon sulla ‘Bicicletta nella storia’ a Corso Cavour
  • 14 Marzo: conferenza sulla ‘Bici e la strada: punti di viaggio tra fascino e regole’
  • 15 Marzo: esposizione di un carro allegorico del Carnevale di Sant’Eraclio; breve corteo di figuranti al punto di arrivo della tappa a cura della Giostra Quintana, della Quintanella di Scafali e di San Giovanni Profiamma, ore 14:30
  • 16 Marzo: esposizione di un carro allegorico del Carnevale di Sant’Eraclio a Piazzale Alunno; mini gincana organizzata dall’Unione Ciclistica Foligno dedicata ai bambini, ore 8:30, Piazza Matteotti; esposizione di stand di prodotti della ristorazione scolastica, dalle 9:30, atrio del Palazzo Comunale

Venerdi 15 tutte le scuole di ogni ordine e grado chiuderanno a partire dalle 12, mentre gli asili nidi dalle 12:30. Sabato 16 mattina, invece, tutte le scuole resteranno chiuse per permettere a giovani e bambini di partecipare a questa grande festa.

Come si svolgerà la spettacolare due giorni di grande ciclismo internazionale?

  • Venerdi 15 Marzo: la carovana, passando da Torgiano, Passaggio di Bettona, Cannara e Limiti di Spello, arriverà in città verso 15:45/16:30 per concludere la sua 3° tappa. Quali vie saranno coinvolte? Faranno ingresso in città tramite Viale Firenze, arriveranno a Porta Firenze e passeranno poi per Via 4 Novembre, Porta Ancona, Porta San Felicianetto, Stazione, Caserma militare, Porta Romana fino a fermarsi all’arrivo situato in Via Nazario Sauro, davanti al parco dei Canapè.
  • Sabato 16 Marzo: dalle 10:36, i 237 partecipanti ripartiranno da Piazza della Repubblica alla volta di Fossombrone per la 4° tappa della corsa. La carovana inizierà pedalando in modo non competitivo e attraverserà queste vie: Piazza della Repubblica, via XX Settembre, via Ciri, via San Giovanni dell’Acqua, via Palestro, via Gramsci, Piazza San Domenico, via Mazzini, Corso Cavour, piazzale Alunno, via Battisti, via Umberto I, via Garibaldi, Porta Ancona, via 4 Novembre, viale Firenze e la rotonda di Madonna della Fiamenga. Da quest’ultima destinazione prenderanno il raccordo per partire ufficialmente dalle 10:45, direzione Nocera Umbra, dalla zona della Protezione Civile Regionale.

 

Il conto alla rovescia è partito: tutto è pronto per la Tirreno-Adriatico 2019!



Gallery


Commenti