Menu sport



Valerio Conti, romano ma montefalchese di origine e cresciuto ciclisticamente in Umbria (nonchè nipote d’arte), è la nuova maglia rosa del Giro d’Italia. A San Giovanni Rotondo il ciclista della UAE Team Emirates ha conquistato le vetta della classifica generale nella tappa (238 km) vinta da un altro italiano, Fausto Masnada. Per Conti un secondo posto in graduatoria, a 5” dal vincitore, che gli vale però la possibilità di vestirsi di rosa. “Oggi – ha detto – volevo provare a vincere e prendere la Maglia Rosa ma Fausto Masnada ha dimostrato di essere un corridore veramente forte. Sono molto contento di quello che ho ottenuto. Per un corridore italiano è fantastico. Questa è la prima volta in cui mi trovo in testa ad una corsa a tappe. Sono emozionato. Sapevo che Roglic voleva lasciare la Maglia Rosa a qualcun altro ma lo sapeva tutto il gruppo. In molti hanno provato ad andare in fuga, è stata dura all’inizio. Fausto Masnada oggi era più forte di me. Per un italiano, la Maglia Rosa è la cosa più bella del mondo. Cercherò di tenerla il più a lungo possibile finché le mie gambe e il mio cuore me lo permetteranno”. Conti ha sfilato la maglia a Roglic; ora il corridore della UAE Team Emirates ha un vantaggio di 1’41 ” su un altro italiano, Giovanni Carboni (Bardiani-CSF) nuova Maglia Bianca. Nella nuova Generale Roglic, arrivato con il gruppo a 7’19” dal vincitore, si trova al decimo posto, con un ritardo di 5’24”. Valerio Conti è il primo italiano ad indossare la Maglia Rosa da quando Vincenzo Nibali vinse il Giro 2016 a Torino.



Commenti