Menu sport



GABRIELE GRIMALDI – Sembrava la giornata giusta per chiudere i giochi. Lo speravano tutti, perchè i presupposti per festeggiare erano davvero molti: stadio più pieno del solito, giornata e clima gradevoli rispetto alle previsioni meteorologiche e quella convinzione di chi sa che è arrivato il momento tanto atteso. Il Foligno Calcio fin dalle primissime battute ha dimostrato di avere una fame e una voglia di vittoria che non si vedevano da un po’. Purtroppo, non è bastato. Come spesso è accaduto in questa stagione, ha fallito troppe occasioni. E alla fine si è fatto riprendere all’ultimo respiro. 1-1 e festa promozione in Serie D rimandata. La delusione è enorme, perchè di certo nessuno si sarebbe potuto aspettare un finale del genere.

L’attesa per la sfida con l’Angelana era spasmodica e tra tifosi, ex giocatori, gente dello spettacolo, soci da Dubai davvero in pochi potevano immaginarsi di pareggiare all’ultimo istante con un rigore estremamente dubbio. I falchi, partiti alla grandissima col consueto 4-3-1-2 con Peluso a svariare dietro Francioni e Gjinaj e con una difesa rimaneggiata a causa delle assenze di Pinsaglia, Pagliarini e Zanchi, impostano la partita all’attacco e dominano la formazione di Santa Maria degli Angeli per una buona mezz’ora. La capolista va all’assalto e sfiora ripetutamente il gol (3′, 10′ 16′, 22′ e 27′), ma la scarsa mira, un pizzico di sfortuna e un Mazzoni versione Gigi Buffon non le permettono di passare in vantaggio. Nella ripresa il canovaccio non cambia: il Foligno attacca, l’Angelana si difende bassa, anche se prova a ripartite con più frequenza rispetto ai primi 45′. La squadra ospite sciupa in maniera clamorosa l’occasione per segnare (20′), mentre sull’azione seguente è Francioni a far esplodere di gioia gli oltre 600 tifosi biancoazzurri. ‘Ci siamo, è fatta’, cominciano a pensare tutti quanti. Il Foligno dà l’impressione di avere la sfida in pugno, anche se la stanchezza aumenta e l’Angelana si propone in avanti più pericolosamente, senza comunque creare affanni a Petterini & co. All 44′ è Peluso ad avere la palla gol per chiudere i giochi, ma ancora l’ex falchetto Mazzoni si erge ad ultimo baluastro e tiene in vita i suoi. Il Foligno arretra il suo baricentro, le gambe iniziano a tremare dall’emozione, forse la testa è già alla festa. Al 93’45”, però, arriva la doccia gelata: rimessa laterale dalla destra che Muzhani batte profondo in area di rigore, Ciccioli tocca col braccio quanto basta per far fischiare l’arbitro Pragliola di Avellino. Nessuno ci vuole crede, ma così è. Passeri va dal dischetto, trasforma e fa 1-1. Triplice fischio e delusione senza confine.

Il Foligno va a +6 sul Lama, vittorioso per 2-1 sul Pontevalleceppi (59 punti a 53) e rinvia la possibile festa promozione al 25 Aprile, quando andrà a giocare sull’ostico campo del San Sisto. Domenica prossima, infatti, il campionato sarà fermo a causa del Torneo delle Regioni, mentre il 21 non si giocherà per via della Pasqua. I falchi, quindi, avranno più di due settimane per dimenticare questa triste domenica, recuperare le pile e prepararsi al meglio alla prossima sfida col San Sisto, prima di chiudere la stagione domenica 28 Aprile al Blasone contro lo Spoleto. Basta solo 1 punto per festeggiare!

Qui sotto il tabellino e la diretta testuale.

FOLIGNO – ANGELANA 1-1

FOLIGNO: Meniconi, Ramilli, Pettinelli, Gorini, Petterini, Ciccioli, Gjinaj (dal 25′ st Ventanni), Giabbecucci, Francioni (dal 45′ st Zanchi), Peluso, Fondi F.

A disp: Manni, Baldoni, Salvucci, Materazzi, Toma, Tempesta, Giannò

All: Armillei

ANGELANA: Mazzoni, Muzhani, Galassi (dal 22′ st Barbacci), Piccinelli, Lucarino, Bartolini (dal 30′ st Cristofani), Fondi G. (dal 30′ st Catani), De Santis, Passeri, Ubaldi, Capitini (dal 17′ st Bastianini)

A disp: Lenzi, Scopetti, Cirocchi, Burini, Ragusa

All: Buttò

ARBITRO: Pragliola di Avellino

MARCATORI: 21′ st Francioni (F), 50′ st Passeri (A) su rigore

NOTE: 650 spettatori; ammoniti: Piccinelli (A), Gorini (F), Petterini (F), Ciccioli (F); recuperi: 0′ pt e 4′ st

1° TEMPO

1′: osservato un minuto di silenzio in ricordo del decennale dal terremoto de L’Aquila. Inizia Foligno-Angelana: in palio la promozione in Serie D dei falchi!

2′: si affrontano tra loro i due fratelli Fondi, subito uno contro l’altro sulla fascia destra del campo; nel Foligno Zanchi, non al meglio, si accomoda in panchina, al suo posto Ciccioli, mentre Ramilli a destra e Pettinelli sostituiscono i due terzini titolari Pinsaglia e Pagliarini, Peluso svaria su tutto il fronte offensivo dietro alla doppia Francioni-Gjinaj

3′: prima occasione per i falchi: cross di Pettinelli dalla sinistra, girata di Francioni spalle alla porta, palla che termina a lato di un nulla

5′: botta potente di Francioni col mancino, il bomber non inquadra lo specchio

6′: i numerosi tifosi biancoazzurri, oggi nel settore della Tribuna Coperta a causa delle non ottimali condizioni meteo, cantano a piena voce in favore dei propri beniamini

10′: lancio dalle retrovie a pescare Gjinaj che ci prova subito in diagonale destro, palla che sfila di poco lontana dal secondo palo

11′: ancora Foligno in attacco, ci riprova Gjinaj col destro, conclusione fuori misura

14′: brutto intervento di Piccinelli su Gjinaj, l’attaccante resta a terra dolorante qualche secondo

16′: occasionissima per il Foligno! Fondi si inventa un tocco sotto a pescare Francioni che controlla e prova a sorprendere Mazzoni in pallonetto, super parata del portiere ospite; nel prosieguo dell’azione Petterini lascia partire un insidioso traversone dalla sinistra che attraversa tutta l’area ma non trova alcun compagno pronto a deviare in rete

22′: ancora Mazzoni protagonista! Parata eccezionale dell’ex Foligno su una punizione calciata meravigliosamente da Gorini dai 25 metri

26′: Foligno costantemente in proiezione offensiva, Angelana che si difende e prova a contenere le folate dei falchi

27′: altra palla gol per il Foligno! Pettinelli serve Gjinaj che scarica il destro, Mazzoni si distende e salva in angolo

29′: Peluso accusa un fastidio ed esce momentaneamente dal campo per farsi medicare, Armillei manda a scaldare per precauzione l’ex Ventanni

31′: il capocannoniere del Foligno rientra in campo

35′: i falchi provano a trovare spazi nella retroguardia dell’Angelana, ma la formazione di Buttò ne concede pochissimi e i biancoazzurri iniziano a fare fatica

39′: fase di stallo della sfida, il Foligno attacca, l’Angelana si limita a difendere e ripartire

41′: batti e ribatti in area Angelana sugli sviluppi di un corner, botta mancina al volo di Petterini, palla poco oltre l’incrocio dei pali

43′: bel traversone dalla sinistra a pescare Francioni sul secondo palo, sponda di prima intenzione in mezzo, Fondi fa scorrere la palla che viene poi spazzata via prima che potesse arrivare a Gjinaj, pronto a battere in rete da ottima posizione

45′: l’arbitro decreta la fine del primo tempo: 0-0 tra Foligno e Angelana

FINE 1° TEMPO

2° TEMPO

1′: con qualche minuto di ritardo comincia la ripresa tra Foligno e Angelana: nessun cambio nelle due formazioni

2′: gol annullato al Foligno: Gorini tira dalla distanza, Mazzoni si lascia sfuggire malamente dalle mani una conclusione piuttosto debole e centrale, Francioni si fionda sulla ribattuta e va in rete, ma è in posizione di offside e giustamente l’arbitro Pragliola non concede il vantaggio

4′: Buttò fa scaldare tutta la sua panchina

7′: Peluso perde palla in velocità contro Muzhani, il numero 10 biancoazzurro non ha recuperato appieno dal problema accusato nella prima frazione

9′: in fase di costruzione bassa i due terzini, Ramilli e Pettinelli, avanzano sulla linea di centrocampo, mentre Peluso si posiziona nel tridente, sulla sinistra

12′: l’Angelana prova a proporsi con più continuità in avanti, senza creare grossi grattacapi alla retroguardia oggi in maglia bianca

16′: bella azione sulla sinistra del Foligno, la difesa dell’Angelana respinge, palla a Giabbecucci che dai 20 metri al volo tira di destro, conclusione da dimenticare

17′: primo cambio della partita: fuori Capitini, al suo posto Bastianini

18′: primo giallo del match: ammonito Piccinelli

20′: clamorosa palla gol per l’Angelana! Gabriele Fondi ispira in profondità Passeri che a tu per tu con Meniconi tira fil di palo, palla che di nulla sfiora la porta

21′: GOL DEL FOLIGNO!!! Dallo spavento alla gioia: Peluso si invola sulla sinistra, arriva a fondo campo  e mette dentro, Francioni da pochi passi, a centro area, segna il gol fondamentale che sblocca la partita! E sullo stadio Blasone spunta il sole

22′: secondo cambio nell’Angelana: fuori Galassi, al suo posto Barbacci

25′: prima sostituzione nel Foligno: Ventanni rileva Gjinaj

26′: reazione dell’Angelana, il Foligno si difende e Armillei manda a scaldare anche Zanchi

29′: uno due Peluso per Pettinelli che arriva dal fondo, mette dentro, palla insidiosa che la difesa in maglia nera respinge con grande difficoltà

30′: terzo e quarto cambio nelle file ospiti: Cristofani e Catani per Bartolini e Fondi

33′: cartellino giallo sventolato a Gorini

34′: Ubaldi batte una punizione poco oltre il limite dell’area, Meniconi fa facilmente sua la sfera

37′: calcio di punizione a due per il Foligno, tiro di Peluso a giro che finisce poco al di sopra l’incrocio dei pali

38′: ripartenza Angelana con Passeri, Ciccioli protegge palla fino alla linea di fondo campo

40′: potenziale occasione per il raddoppio dei falchi: cross di Fondi dalla destra a pescare Giabbecucci sul palo lontano, sponda in mezzo indirizzata a Francioni che viene anticipato a due passi dalla battuta a rete

41′: cartellino giallo ai danni di Petterini

44′: Peluso ad un passo dal raddoppio!!! Traversone di Fondi dalla destra, il bomber va in mezza rovesciata, Mazzoni compie l’ennesimo miracolo della sua partita

45′: Armillei si copre: fuori il match winner Francioni, al suo posto il roccioso difensore Zanchi

46′: 4 minuti di recupero; Angelana pericolosa: cross in mezzo, Meniconi si lascia sfuggire la palla che finisce in corner; sul calcio d’angolo anche Mazzoni si butta in avanti e prova la conclusione a rete, respinta da un difensore della capolista

47′: numero straordinario di Peluso che serve Pettinelli con un tocco magistrale di prima, il terzino perugino non se la sente di tentare il pallonetto da metà campo a sorprendere Mazzoni, molto al di là della sua porta

48′: bomba di Ventanni dal lato corto dell’area, spostato sulla destra, palla che lambisce la traversa

49′: CLAMOROSO AL BLASONE: RIGORE PER L’ANGELANA A 15 SECONDI DALLA FINE DELLA PARTITA! L’arbitro ravvisa un tocco di mano di Ciccioli, che viene ammonito

50′: PAREGGIO DELL’ANGELANA! Passeri si presenta dal dischetto e calcia potente sulla destra, Meniconi intuisce ma non riesce a parare. Si chiude qui la partita: FOLIGNO-ANGELANA 1-1, festa promozione dei falchi incredibilmente rimandata!

FINE PARTITA



Commenti