Menu sport



GABRIELE GRIMALDI – Un attaccante vecchio stampo, se così si può definire: alto, strutturato, forte fisicamente, rapace d’area di rigore, capace di giocare per la squadra, ma anche di inventarsi dal nulla la giocata decisiva.

Arrivato l’estate scorsa dall’esperienza col Villabiagio in Serie D con la nomea del grande cannoniere e una palma di miglior marcatore di Eccellenza col Fontanelle Branca nella stagione precedente, il 9 Giugno del 2018, presentandosi ufficialmente in conferenza stampa al Quintana Point disse queste tre cose: “Lo so che devo segnare: è una responsabilità che mi fa piacere. Il Foligno? E’ come se mi avesse chiamato il Real Madrid. Non vedo l’ora di esultare e di vincere il più possibile”.

Detto, fatto. Emanuele Francioni non ha deluso le aspettative e i numeri parlano chiaro: 23 partite di Eccellenza, di cui molte disputate in condizioni fisiche non ottimali, e ben 14 gol, a cui se ne aggiunge uno in Coppa.

Dalla tripletta al Pontevalleceppi alla rete allo Spoleto all’ultima giornata, Francioni ha realizzato un bottino da top player assoluto che lo ha reso il secondo bomber più prolifico della stagione del Foligno Calcio dopo Maurizio Peluso. Non solo gran giocatore in campo, perchè l’attaccante ha saputo farsi apprezzare per le sue straordinarie doti umane, diventando ben presto un pilastro dello spogliatoio e un beniamino dei tifosi.

Ma dopo Baldoni, Salvucci, Ventanni e Zanchi, anche la sua strada e quella della società campione di Eccellenza si sono divise. Cuccagna, la scorsa settimana, aveva annunciato che questi giorni sarebbero stati decisivi per capire il futuro dell’attaccante classe 1986 nato a Gubbio. E la decisione è arrivata: “Ho la necessità di allenarmi la sera e non posso fare altrimenti. Purtroppo sono costretto a lasciare il Foligno“.

Intercettato da Folignosport, l’ormai ex attaccante biancoazzurro ha salutato e ringraziato il popolo folignate per questa annata comunque da incorniciare: “È stato un onore e un piacere giocare e vincere per il Foligno… Sarò sempre grato e spero di aver lasciato un buon ricordo sotto tutti i punti di vista“.

La sua prossima squadra? Il Sassoferrato, militante in Eccellenza delle Marche.

L’attaccante eugubino ha annunciato l’addio anche tramite il suo profilo Facebook, pubblicando alcune foto con i compagni e questa frase:

Crepi il lupo e GRAZIE A TUTTI! 👋 🦅

E la traversa clamorosa colpita in rovesciata contro il Lama ancora trema…

Buona fortuna per questa nuova avventura!



Commenti