Menu sport



GABRIELE GRIMALDI – “Siamo andati oltre gli angusti confini umbri per andare a prenderlo. Anzi, addirittura siamo andati fuori dall’Europa per portarlo qua“. E’ così che il presidente Guido Tofi ha accolto al Foligno Calcio l’ultimo acquisto di mercato dei falchetti da presentare a stampa e tifosi: il brasiliano Tulio Bagatini Marotti.

Sabato 20 Luglio mattina, presso il salone del centro di allenamento di Corvia, il difensore preso dal Levico Terme, dove nell’ultima stagione ha collezionato 29 presenze e 1 gol in Serie D, si è presentato ufficialmente insieme allo staff tecnico di mister Armillei.

Facciamo molto affidamento su di lui – ha continuato il patron biancoazzurro – è un acquisto molto importante“.

Il consigliere Stefano Picchietti ha poi raccontato alcuni passaggi importanti della carriera di Marotti: “Classe 1995, brasiliano, ha già molta esperienza in Italia, essendo passato dal Lucca al Lumezzane in Serie C fino ad arrivare al Levico Terme. Avrà sicuramente bisogno di tempo per amalgamarsi al gruppo, ma le prospettive per fare bene ci sono e sono sicuro che sarà una colonna importante per il Foligno in Serie D“.

La parola è passata al protagonista della mattinata, che ha svelato il motivo che lo ha portato al Foligno: “Quando il Foligno Calcio mi ha chiamato, ho parlato con il mio procuratore e mi ha detto che questa è una grande piazza ed un bel trampolino, dove hanno giocato tanti giocatori conosciuti che oggi militano in Serie A. Abbiamo valutato insieme e ho accettato la sfida. Voglio dare il massimo per la squadra e la città. Le mie caratteristiche? Sono mancino, forte fisicamente, bravo di testa, mi piace impostare di dietro…vedrete in campo tutto questo, piano piano. La Serie D? Ho esperienza, l’anno scorso ho giocato nel girone C, un girone molto fisico, mentre quello dove potrebbe finire a giocare il Foligno non lo conosco. Sono sicuro che questa squadra, con la fiducia di tutti, possiamo fare molto bene“.”

Sono bravi collaboratori in campo dal punto di vista tecnico, ma sono sopratutto persone serie, fidate che fanno la differenza anche dal punto di vista umano: la mia fortuna è di avere uno staff davvero forte“. E’ con queste parole al miele che mister Armillei ha presentato e ringraziato i suoi collaboratori Angelo Cioccolini, Paolo Serafini e Daniele Grillini.

Cioccolini, collaboratore tecnico dell’allenatore, ha espresso la sua gioia nel poter lavorare ancora nel Foligno Calcio: “Sono molto felice di essere qua per il secondo anno di fila. Ringrazio il mister e la società per la fiducia che mi hanno dato. Cercherò di fare il meglio possibile e di non deludere il mister…lui è molto puntiglioso e preciso“.

Serafini, preparatore atletico, ha spiegato come sta svolgendo il suo lavoro con i falchetti: “Con Armillei la collaborazione è ormai pluriennale, segno che la stima e la fiducia reciproca sono grandi. Insieme a lui abbiamo preparato un programma di preparazione, portando avanti la linea che di solito organizziamo. Quest’anno abbiamo molto tempo per lavorare prima dell’inizio del campionato e quindi i carichi di lavoro ora sono molto blandi in questo momento e aumenteranno con il passare del tempo. Sta andando tutto bene e arriveremo all’appuntamento della prima di campionato in buone condizioni“.

Grillini, preparatore dei portieri” Sono contento di aver sposato questo progetto due anni fa: lavorare in una piazza come Foligno è un’occasione importante di crescita. Ringrazio Cuccagna e Armillei per avermi riconfermato. Continuerò a lavorare anche con tutti i portieri del settore giovanile e non a caso abbiamo portato in preparazione due giovani come Diego Ballotta (2003) e Francesco Sabatini (2004), per inculcare la metodologia di lavoro della prima squadra e riportarla anche nel settore giovanile. Roani tornerà domani mattina dalle vacanze e già nel pomeriggio farà il primo allenamento… perchè si dovrà giocare il posto da titolare con Miccio, di scontato non c’è nulla“.

Il presidente Tofi, infine, ha detto la sua sulla probabile scelta del girone di Serie D dove potrebbe militare la compagine campione di Eccellenza: “Per vicinanza sarebbe meglio giocare con le Marche, ma gli ‘esperti’ mi dicono che il girone toscano sia più abbordabile e quindi se dobbiamo fare qualche chilometro in più per andare a giocarci più chances, lo faremo ben volentieri. Comunque prenderemo quelle ci danno…”.

Annunciate anche il nuovo team manager della squadra, Giacomo Impedovo e la data di presentazione della squadra, il 24 Agosto dalle 19 al vecchio comunale, ora Campo de li Giochi della Quintana.

 

 

 



Gallery


Commenti