Menu sport



GABRIELE GRIMALDI – Nulla da fare. L’allungo decisivo dei falchi non c’è stato. Foligno e Lama non sono andati oltre lo 0-0 nello scontro diretto che avrebbe potuto scrivere un’altra pagina del campionato di Eccellenza.

Mister Armillei analizza così la prima parte del big match del Blasone: “E’ stata una partita dai due volti. Nel primo tempo abbiamo sofferto sulla nostra fascia sinistra e non siamo riusciti ad esprimere il nostro gioco, sia per merito del Lama che ci ha aggredito e ha preso quasi tutte le seconde palle, sia anche per demeriti nostri. Non abbiamo rischiato nulla ma non riuscivamo ad uscire attraverso le nostre trame di gioco”.

Nella ripresa il Foligno ha sfiorato il colpaccio: “Nel secondo tempo abbiamo fatto meglio e potevamo vincere la partita. Abbiamo avuto un’occasione clamorosa senza concedere nulla agli avversari. Se c’era una squadra che doveva vincere questa era il Foligno“.

Continua il tabù-grandi per i falchi: “E’ vero, non riusciamo a battere le big. Sembra che quando arriviamo lì per fare un ulteriore saltino non ci riusciamo: è successo oggi, ma anche contro il Sansepolcro e in altre circostanze. Significa che dobbiamo tribolare fino alla fine e guadagnarci il passaggio alla categoria fino all’ultima giornata“.

Sondaggi in rete danno Armillei come uno dei tecnici più amati del Duemila: “Mi fa piacere e ringrazio chi mi ha votato. Ma se avessimo vinto oggi sarei stato molto più contento…”.

 



Commenti