Menu sport



GABRIELE GRIMALDI – Non è riuscito a trovare il solito gol di testa sugli sviluppi di un calcio piazzato, ma non è propriamente quello di segnare il suo mestiere. Davide Zanchi ha fermato ogni attacco dei pericolosi giocatori del Lama confermandosi tra i migliori del Foligno anche nello scontro diretto di ieri.

Il difensore ex Bastia accetta volentieri il punto conquistato: “Lo prendiamo in maniera positiva, considerato che ci mancava un giocatore importante come Peluso. Siamo ancora primi con 3 punti di vantaggio: dobbiamo andare avanti con questa mentalità partita dopo partita. “.

Il Lama ha dato filo da torcere: “Abbiamo pareggiato contro un’ottima squadra che non sta lassù per caso: ha perso solo una partita in campionato. Qualche palla gol l’abbiamo creata e potevamo anche andare in vantaggio, ma credo che il pareggio sia il risultato più giusto“.

Zanchi crede fermamente nelle potenzialità della squadra: “Maurizio per noi è importante, ma questa è una rosa costruita per fare bene e sopperire alle mancanze. Ci sono ottimi titolari ma anche ottime riserve“.

Il centrale prova a spiegare cosa è mancato ai falchi per riuscire a vincere la partita: “Forse ci è mancata la cattiveria agonistica in certe zone del campo. Noi siamo abituati in casa a fare sempre la partita, mentre le squadre avversarie ci aspettano nella propria metà campo. Il Lama ci è venuto a pressare, è stato aggressivo su ogni palla e ci ha messo in difficoltà”.

 



Commenti