Menu sport



Torna a 3 punti il Foligno Calcio a 5 nel campionato di Serie B. I Falchetti di Marco Bevilacqua si sono visti infliggere il 6-0 a tavolino in relazione alla gara con il Colleferro del 27 ottobre che invece era terminata 2-2. Un vero peccato per i bianco-azzurro-neri. Sotto accusa la posizione irregolare di un giocatore, Tacchilei, che è stato inserito in lista nonostante non avesse l’autorizzazione in base all’articolo 34 comma 4 delle NOIF (un giocatore che non ha compiuto 16 anni deve richiederla al Comitato di pertinenza).

Questo il dispositivo della sentenza del Giudice Renato Giuffrida:

con il gravame in questione, la ricorrente (Forte Colleferro, ndr.) chiede che in danno della convenuta sia comminata la punizione sportiva della perdita della gara prevista dall’art. 17, comma 5, lett. a del CGS per aver schierato nell’incontro in epigrafe il calciatore Tacchilei Francesco nato il 13 novembre 2002 privo della specifica autorizzazione a svolgere attività agonistica prevista dall’art. 34 comma 3 delle NOIF.

Il ricorso è fondato e viene accolto. Esperiti gli opportuni accertamenti presso il Comitato Regionale Umbro si è appurato che l’autorizzazione di cui sopra è stata rilasciata solamente in data 9 novembre 2018. Ne consegue pertanto che ha preso parte all’incontro in oggetto, disputatosi il 27 ottobre, in posizione irregolare.

PQM

A scioglimento della riserva di cui al C.U. 138 del 16/10/2018 decide: a) di accogliere il ricorso, comminando alla Società Foligno la punizione sportiva della perdita della gara col punteggio di 0-6;



Commenti