Menu sport



Una grande partita, solo un punto. Il Foligno C5 contro il Forte Colleferro, squadra che ha dimostrato di avere forza e qualità, impatta 2-2 al PalaPaternesi: una prova di carattere, determinazione e cattiveria per i Falchi, che però alla fine devono accontentarsi solo di un pareggio, anche se la sensazione comune è che si poteva anche arrivare al successo. Nota di merito oggi al pubblico, che ha sostenuto i bianco-azzurro-neri dall’inizio alla fine, cercando di spingerli a un successo che sarebbe stato anche meritato.
LA CRONACA – Avvio di gara che vede gli ospiti aggressivi e decisamente propositivi. Il Foligno però si difende molto bene, senza lasciare nulla se non qualche tiro da fuori e una sola azione manovrata, al 4’, con un errore in uscita che innesca un triangolo che porta Lopes davanti a Carbonari, che con una leggerissima deviazione gli manda la palla in angolo. I Falchi comunque sono tonici e cattivi e alla prima vera sortita offensiva vanno in rete: punizione di Offidani, scambio con Giardini, pallone che arriva dalla parte opposta a Krasniqi che scodella alto, con Offidani che va a chiudere in rete con una grande incornata di testa (1-0, 8’03’’). Sfida che rimane combattuta, ma senza grossi sussulti: i Falchi dietro non concedono nulla e a 5’50’’ dalla fine della frazione avrebbero la grossa possibilità di volare sul 2-0. Sulla linea di fondo Offidani va a sradicare un pallone dai piedi di Collepardo, che allora lo trattiene e atterra in area. Rigore netto, ma dal dischetto lo stesso Offidani trova la paratona di Alessi. Chiuso comunque il primo tempo avanti, i Falchi però a inizio ripresa, alla prima distrazione, beccano il pari: pallone in verticale per Stefano Forte che trova la difesa disattenta e botta in diagonale in rete (1-1, 1’29’’). A questo punto la partita diventa ancora più interessante. Nel giro di pochi secondi al 5’ un’occasione per parte: prima Carbonari interviene alla grande su Lorenzo Forte, quindi sul capovolgimento di fronte Mitake da posizione defilata scuote il legno alla destra di Parente, bravo in uscita qualche istante prima ancora su Mitake. Il Foligno C5 ci crede, perché dietro i laziali non sembrano un bunker: su retropassaggio orizzontale Ciafrei rischia di combinarla grossa, perché si inserisce il folletto Krasniqi, che però spara sul fondo a botta sicura. Il vantaggio locale è però nell’aria e arriva al 7’49’’. Offidani avvia l’azione da dietro, la prosegue Giardini che innesca Krasniqi davanti a Parente: serie di finte e pallonetto vincente (2-1). Un vantaggio che però dura poco. Su offensiva del Forte Colleferro nel corso dell’ 11’ l’arbitro ravvisa un tocco di mano in area di Giardini su tiro di Lorenzo Forte. Vibranti proteste del Foligno, con il braccio che è apparso attaccato al corpo. Dal dischetto Stefano Forte fa 2-2. Nel finale i Falchi vanno all’assalto: avrebbero anche 2’ di superiorità numerica per l’espulsione di Lopes, ma le conclusioni di Offidani e Giardini finiscono sul fondo, ma anche Parente è attento, così come sulla botta da fuori di Offidani al 19’; infine, a 33’’ dalla fine, finisce fuori la girata di Trapasso. Così non rimane che ripartire da questa prestazione nonostante abbia portato un solo punto.

FOLIGNO C5 – FORTE COLLEFERRO 2-2
FOLIGNO C5: Carbonari, Giardini, Trapasso, Offidani, Mitake, Proietti, Krasniqi, Carlopio, Crescimbeni, Tacchilei, Zorzan. All.: Bevilacqua.
FORTE COLLEFERRO: Alessi, Lopes, Collepardo, L. Forte, S. Forte; Tetti, Ronzoni, De Filippo, Gizzi, Parenti, Ciafrei, Mosti. All.: P. Forte (squalificato, in panchina Afilani).
ARBITRI: Rutolo (Chieti) e Costrino (Termoli). Cronometrista: Coppo Fongoli (Terni).
MARCATORI: 8’03’’ pt Offidani (Fo), 1’29’’ st S. Forte (FC), 7’49’’ st Krasniqi (Fo), 10’21’’ rig. S. Forte (FC).
NOTE: spettatori 100 circa. Espulso al 13’45’’ st Lopes (FC) per somma di ammonizioni. Ammoniti: Mitake, Krasniqi, Giardini (Fo), S. Forte, L. Forte (FC). Al 14’10’’ pt Alessi (FC) para un rigore a Offidani (Fo). Falli: 8-9 (4-4 pt). Tiri liberi: 0-0.



Commenti