Menu sport


Il cambio della guida tecnica non ha portato per il momento benefici al Foligno C5: contro l’Aemme Savio, dopo due settimane di sosta del campionato, i Falchi di Cramer e Valeri cedono per 3-8 e rimangono impelagati nei bassifondi della classifica, in cui sono a pari punti all’ultimo posto, ma con lo scontro diretto a favore, con il Club Roma, oggi vittorioso, a quota 6 (ai romani sono stati tolti i tre punti contro il San Paolo dal Giudice Sportivo). Non è stata però una brutta prova da parte dei folignati, contro un avversario molto ben organizzato. I bianco-azzurri hanno avuto le loro occasioni e potenziali superiorità numeriche, che come al solito non sono riusciti a sfruttare. Di sicuro ancora c’è molto da fare: la squadra è partita bene e tatticamente non è dispiaciuta, ma è calata alla distanza dal punto di vista fisico. Vantaggio dei laziali con un tiro da fuori che trova impreparato Carbonari, seguito dal raddoppio in seguito a una palla banalmente persa in uscita (ma poteva starci un fallo). Il portiere di casa evita il 3-0 e il Foligno ha la forza e la bravura di imbastire una bella manovra che porta Giardini e insaccare di sinistro l’ 1-2 con cui si conclude il primo tempo. Inizia la ripresa e i laziali trovano nuovamente la via della rete su un’azione personale di sfondamento. Reagisce il Foligno, ma non è altrettanto pronto: Giardini e Mitake falliscono due opportunità clamorose a tu per tu con il portiere, poi è lo stesso giapponese a insaccare il 2-3 con un gran tiro al volo sotto la traversa. Il Savio però si mostra squadra esperta e cinica: una sfortunata autorete segna la mazzata finale per i ragazzi folignati (tra cui viene espulso Krasniqi per un fallo di reazione), che incassano a ruota anche il 2-5 e il 2-6. Reitano in azione personale accorcia, ma i laziali nel finale trovano ancora la porta avversaria per il definitivo 3-8.

CAMPIONATO NAZIONALE SERIE B, girone E, 14a giornata
FOLIGNO C5 – AEMME SAVIO 3-8
FOLIGNO C5: Carbonari, Panetti, Giardini, Trapasso, Reitano, Krasniqi, Mitake, Barreiro Martinez, Carlopio, Crescimbeni, Desantis, Zorzan. All.: Cramer-Valeri.



Commenti