Menu sport



Come contro il Club Roma, quello con lo Sporting Juvenia era un altro scontro diretto per il Foligno C5 per continuare ad alimentare la fiammella della speranza salvezza. Al PalaGems però i Falchetti di Bevilacqua si svegliano troppo tardi e tornano a casa con una sconfitta che non fa bene (6-4). Foligno che rimane ultimo a quota 6 insieme al Club Roma, in attesa di capire se ai romani verranno tolti o no i tre punti in seguito al ricorso del San Paolo Cagliari. Di fatto però quello con la Juvenia è un ko molto pesante, con i bianco-azzurro-neri che solo dopo essere andati sotto fino al 4-0, a pochi minuti dalla fine hanno avuto una reazione di orgoglio, prendendo una traversa e trovando la via della rete e riaprendo la gara, ma non abbastanza per evitare la sconfitta. Alla fine del primo tempo i laziali si portano sul 2-0 capitalizzando al massimo gli errori dei Falchetti, che a livello di gioco non hanno sfigurato. Nel secondo Foligno che si fa prendere dalla fretta e dal nervosismo, incassando così in successione il 3-0 e il 4-0, per poi rispondere ma sempre incassando la controreplica laziale fino al 6-2. Nel finale altre due reti dei ragazzi di Bevilacqua per il 6-4 che impaurisce la formazione di casa, ma non abbastanza. In rete Reitano e Mitake (tripletta). Nella prossima sfida il Foligno C5 riceverà al PalaPaternesi l’Aemme Savio.

CAMPIONATO NAZIONALE SERIE B CALCIO A 5, girone E, 13a giornata
SPORTING JUVENIA – FOLIGNO C5 6-4
SPORTING JUVENIA: Manni, Gay, Gonzalez, Serranti, Currò, Castelli, Martini, Lancellotti, Pietrantozzi, Saddemi, Mogliè, Basile. All.: Bagalà.
FOLIGNO C5: Carbonari, Proietti, Reitano, Trapasso, Giardini, Krasniqi, Offidani, Carlopio, Mitake, Desantis, Barreiro Martinez, Zorzan. All.: Bevilacqua.
ARBITRI: Metrangolo di Pescara e Gobbi di Macerata; cronometrista Paverani di Roma 2.



Commenti