Menu sport



Tanti gol (alcuni bellissimi), emozioni a non finire e… la vittoria. La Juniores nazionale torna a conquistare i 3 punti interni e lo fa al termine di una gara pazza, dominata nel primo tempo e che nella ripresa ha portato qualche apprensione di troppo. Con il Porto Sant’Elpidio finisce 5-3 ed è un successo importante per riagganciare il treno play off.
LA SFIDA – Stavolta l’approccio del Foligno è perfetto. Sin dai primi minuti i Falchetti prendono possesso della manovra e non la lasciano per tutto il primo tempo. Al 7’ la prima occasione: Ballerini recupera palla e avvia Pica, che in area calcia sul primo palo trovando la risposta di Faini; all’11’ invece da lontano ci prova Ortolani, ma il portiere respinge. È il minuto 18 quello buono per sbloccare il risultato: da posizione centrale, leggermente defilato sulla destra, Fiki va a battere una punizione. Perfetto il destro indirizzato sul secondo palo: sfera che sbatte nella parte interna del “sette” e si insacca. Il Porto Sant’Elpidio accusa il colpo. Al 23’ arriva anche lo stupendo raddoppio: Fiki fa il giocoliere in area e, dopo varie finte, va al cross in area piccola sul secondo palo, dove Massa, con una semirovesciata alla “Calciatori Panini”, batte ancora Faini. Il dominio dei bianco-azzurri continua: al 25’ ancora lo scatenato Fiki va in progressione centrale, verticalizza e trova Massa, che con un colpo di tacco libera Pica, il cui piatto sinistro sibila solo accanto al legno. Alla mezz’ora Foligno che cala il tris: nuovamente Fiki in azione, stavolta sulla sinistra; cross pennellato verso il centro dove Ballerini di testa è puntuale all’appuntamento (3-0). Prima di allentare i ritmi, c’è ancora tempo per un tentativo in diagonale di Massa (31’) a cui però Faini si oppone. La gara appare in cassaforte, ma l’eccessiva sicurezza porta a rilassarsi. Così, dopo appena 2’, Giuli viene pescato allo scatto per vie centrali, supera Rosati e mette dentro il 3-1 a porta vuota. Foligno che accusa il colpo, rischia (al 5’ Mengoni viene rimpallato sotto misura), ma al 16’ sembra mettere il sigillo finale. Ci mette ancora del suo Othmane Fiki, che prima difende un pallone sulla linea di fallo laterale, impedendo che esca; avanzando sulla fascia verso il lato corto dell’area viene rimontato da un difensore, ma con caparbietà riesce a togliergli la sfera da dietro, entrare in area e far partire un destro a giro micidiale, che entra in rete senza possibilità di appello. Un gol stupendo, a cui però risponde Giuli per i marchigiani: al 20’ parte dalla sinistra, converge e con un forte destro, sempre a giro, mette dentro il 4-2. Falchetti sotto pressione a questo punto e al 24’ uno sbandamento porta sotto il Porto Sant’Elpidio: su un lancio lungo, Battistelli lascia scorrere, solo che dietro di lui sbuca Bianchini che si invola verso l’area; la difesa lo chiude ma al centro si dimentica di Giuli, che viene servito e sigla la sua tripletta (4-3). La bravura dei ragazzi di Acciarresi è stata quella di mantenere i nervi saldi. Il Porto Sant’Elpidio si affida tanto ai lanci lunghi, ma il Foligno si riassesta. A 10’ dalla fine, poi, i bianco-azzurri sono anche in superiorità numerica, vista l’espulsione di Cantarini per fallo da chiara occasione da rete su Pica, innescato in profondità da un pallone buttato avanti da Pomerani. Falchetti adesso più sicuri e al 39’ ecco il gol della tranquillità: Carocci viene lanciato sulla sinistra da Fiki; cross rasoterra dalla linea di fondo e in corsa, sul primo palo, il neo entrato Camilli tocca in maniera risolutiva. Potrebbe anche arrivare il 6-3, ma Camilli (41’) calcia sul palo interno un rigore procurato da Ballerini. Finisce così con la vittoria dei Falchetti: tre punti sicuramente meritati, ma bisogna fare molta attenzione per evitare errori che possono compromettere gare praticamente già chiuse.

FOLIGNO – PORTO SANT’ELPIDIO 5-3
FOLIGNO: Rosati, Sarro, Kica (21’ st Carocci), Fuso, Pomerani, Battistelli (28’ st Dell’Orso), Ballerini, Ortolani, Pica (38’ st Camilli), Massa (18’ st Gradassi), Fiki (39’ st Qerimi).
A disp.: Sabatini, Masci, Currieri. All.: Acciarresi.
ATLETICO CALCIO PORTO SANT’ELPIDIO: Faini, Tempestilli, Cicoria (25’ pt Gusteri), Orazi (21’ st Cingolani), Marziali, Cantarini, Giuli, Cisbani (39’ st Beato), Quinzi (1’ st Bianchini), Mengoni (12’ st Vita), Cesetti.
A disp.: Bordacconi, Torresi, Cinesi, Baydoni. All.: Rossi.
ARBITRO: Vitali di Perugia; assistenti: Mariani di Perugia, Bizzarri di Perugia.
MARCATORI: 18’ pt e 16’ st Fiki, 23’ pt Massa, 30’ pt Ballerini (F), 2’, 20’ e 24’ st Giuli (PSE), 39’ st Camilli (F).
NOTE: spettatori 50 circa. Espulso al 35’ st Cantarini (PSE) per fallo da chiara occasione da rete. Al 41’ st Camilli (F) sbaglia un rigore (palo). Ammoniti: Rosati, Fiki, Ortolani (F). Angoli: 4-0. Recupero: 1’ pt e 5’ st.



Commenti