Menu sport



GABRIELE GRIMALDI – Il risultato finale recita 2-1 per i padroni di casa, ma quello più giusto sarebbe stato un pareggio: per quanto è successo in campo, per le occasioni create, per come le due squadre si sono date battaglia in ugual misura per tutti e 96 i minuti di gioco recupero incluso. Ma come spesso capita nei big match, è stato l’episodio a fare la differenza. E a rendere amarissimo il ritorno a casa dei falchi da Spoleto.

24 anni dopo l’ultima volta, la compagine biancoazzurra è riuscita a sconfiggere il Foligno. Decisiva una doppietta dell’ottimo Ubaldi, in mezzo il momentaneo pari di Peluso, probabilmente il migliore dei suoi, su rigore. Francioni torna dal 1′, ma si vede che non è in gran forma e non riesce a dare il suo contributo da centravanti. Armillei questa volta è costretto a rinunciare Gjinaj e quindi alla possibilità di schierare il tridente pesante. Il Foligno ci ha provato, ha mantenuto quasi costantemente il pallino del gioco, ma è mancato troppo spesso negli ultimi metri del campo. La stessa problematica si era riscontrata sette giorni fa contro il San Sisto, è ricapitato al ‘Comunale’ spoletino, nella partita dove non sarebbe dovuto accadere. Oltre ai problemi legati alle condizioni fisiche degli attaccanti, l’arretramento di Pettinelli nel ruolo di terzino al posto di Pagliarini sembra pesare molto sul peso offensivo del Foligno. La sua capacità di fare superiorità numerica e di inserirsi a centrocampo sono uniche tra i centrocampisti biancoazzurri e tutta la manovra offensiva risente della sua assenza dalla zona nevralgica del campo.

Dopo un inizio horror, con lo Spoleto in vantaggio e vicinissimo al raddoppio, i falchi si sono svegliati e hanno iniziato a fare la loro partita, ma tutto è stato reso più complicato dalle condizioni bruttissime del campo, il quale ha sfavorito molte delle giocate di qualità dell’armata di Armillei. Tantissimi sono stati gli errori in fase di impostazione e nei passaggi dei campioni di Promozione. Lo Spoleto, dal canto suo, si è difeso sempre con ordine, cercando con le ripartenze di pungere gli avversari. La retroguardia dei falchi ha all’inizio ha sofferto, ma ha comunque ‘impacchettato’ a dovere la chimera Falconieri. Putroppo non è riuscita a fare lo stesso con Ubaldi, specialmente in occasione del secondo gol, quando l’attaccante è stato lasciato davvero troppo libero di colpire in area di rigore. Errori del genere in partite come queste si pagano sempre molto caro e nemmeno il ‘tutti in attacco’ degli ultimi 10 minuti di partita, sostenuto a gran voce dai tifosi accorsi allo stadio (tranne la Curva, che ha comunque cantato da una zona posta poco al di fuori dalla Tribuna Prato) è servito a scardinare la rocciosa retroguardia allenata da Cavalli.

Il Foligno Calcio non deve scoraggiarsi, visto che la classifica ancora li premia: 33 sono i punti totalizzati nel girone d’andata, 3 in più dello Spoleto e 5 più del Lama. Domenica prossima i biancoazzurri saranno di scena a Todi per affrontare il Massa Martana nell’ultima sfida prima delle feste. Una sfida da non sbagliare per non trascorrere un brutto Natale. La battaglia è stata persa, di certo non la ‘guerra’.

SPOLETO – FOLIGNO 2-1
SPOLETO (4-2-3-1): Zandrini; Calzola, Papini, Boninsegni, Sensi; Bianchi, Calabretta; Falconieri (40’ st Luparini), Gbale (8’ st Di Patrizi), Colangelo (34’ st Donnola); Ubaldi.
A disp.: Scerna, Piccioni, Bellucci, Ceccarelli, Parmegiani, Petroni. All.: Cavalli.
FOLIGNO (4-3-1-2): Roani; Pinsaglia (43’ st Ramilli), Zanchi, Petterini, Pettinelli; Salvucci (27’ st Pagliarini), Gorini, Giabbecucci (35’ st Tempesta); Ventanni; Peluso, Francioni.
A disp.: Meniconi, Baldoni, Toma, Materazzi, Poli, Giannò. All.: Armillei.
ARBITRO: Ozzella di Benevento (assistenti: Giovanardi di Terni – Polidori di Perugia).
MARCATORI: 6’ pt e 24’ st Ubaldi (S), 34’ pt rig. Peluso (F).
NOTE: spettatori 500 circa. Ammoniti: Boninsegni, Calabretta, Luparini (S), Peluso, Giabbecucci (F). Angoli: 2-6. Recupero: 1’ pt e 5’ st.

1° TEMPO

1’: pronti via e Foligno già in attacco: lancio immediato per Peluso che si invola sul filo del fuorigioco, Zandrini esce e lo anticipa

4′: Gjinaj non recupera dall’infortunio patito contro il San Sisto, al suo posto c’è Francioni

6’: SPOLETO IN VANTAGGIO con Ubaldi: azione sulla destra, cross di Colangelo per Calzola che gira sul palo, Gbale ci prova ancora ma Roani ribatte, la sfera torna a Ubaldi che da due passi segna

10′: il Foligno prova a cambiare marcia per creare occasioni, lo Spoleto si difende bene e prova a sfruttare le ripartenze

23′: Palo di Calabretta! Contropiede dei padroni di casa, Gbale mette in subbuglio la difesa del Foligno, serve sulla sinistra il compagno che calcia colpendo il legno

31′: gol annullato al Foligno! Cross dalla sinistra da calcio di punizione per Petterini che colpisce, ma l’arbitro ravvisa un fallo e ferma tutto

34′: RIGORE PER IL FOLIGNO! Azione prolungata sulla destra dei falchi, cross di Pinsaglia che sbatte sulle mani di Bianchi, per l’arbitro non ci sono dubbi

35′: PELUSO TRASFORMA E PAREGGIA! L’attaccante in maglia 10 piazza sotto l’incrocio, poi esulta sotto la curva dello Spoleto e l’arbitro lo ammonisce

38′: cartellino giallo per Boninsegni dello Spoleto che stende Peluso

40′: altra occasione per i falchi: lancio di Ventanni per Peluso che salta con il controllo di petto il diretto avversario, rimpallo favorevole e conclusione alta

46′: dopo 1′ di recupero l’arbitro manda tutti negli spogliatoi

2° TEMPO

1′: ricomincia il big match senza sostituzioni

8′: primo cambio nello Spoleto: Di Patrizi per Gbale

15′: la partita non si stappa: il Foligno ci prova sfruttando le giocate di Peluso, lo Spoleto controbatte

19′: Palo di Peluso! Imbucata favolosa di Gorini, l’attaccante da posizione defilata lascia partita un rasoterra che si stampa sul legno

21: proteste di Armillei con il guardalinee per un fuorigioco, l’arbitro lo rimprovera

22′: ammonito Calabretta nello Spoleto

24′: cartellino giallo per Giabbecucci

25′: RADDOPPIO DELLO SPOLETO! Sugli sviluppi della punizione, cross insidioso dentro l’area, Ubaldi ci arriva con il piede e batte Roani

27′: Armillei toglie Salvucci ed inserisce Pagliarini, spostando Pettinelli a centrocampo

34′: dentro Donnola per Colangelo nello Spoleto

35′: Tempesta rileva Giabbecucci; Zandrini smanaccia un calcio d’angolo pericoloso battuto da Gorini direttamente a rete

38′: altro cambio nei padroni di casa: Luparini subentra a Falconieri

42′: Foligno tutto in avanti alla ricerca del gol, lo Spoleto difende nell’area di rigore

43′: Ramilli per  Pinsaglia nei falchi

45′: l’arbitro assegna 5′ di recupero

48′: ammonito Luparini

50′: su un cross di Gorini tra le mani di Zandrini si chiude la partita: LO SPOLETO BATTE IL FOLIGNO E ACCORCIA LE DISTANZE IN CLASSIFICA!



Commenti