Menu sport



Dopo la convincente vittoria contro lo Spoleto a parlare del match è il capitano della seniores del Foligno rugby e allenatore della mischia, Davide Luzzi: “Abbiamo disputato una buona partita di squadra, bene sia con gli avanti sia con i trequarti. Sapevamo che non potevamo permetterci di sottovalutare il nostro avversario; all’andata lo Spoleto ci ha messi in difficoltà, loro sono un team giovane che gioca con molto entusiasmo. La superiorità mostrata in mischia chiusa e in touche è uno dei motivi per cui devo fare i complimenti ai miei compagni di squadra, tutti autori di un’ottima prestazione”. Una partita mai in discussione, visto il punteggio, ma anche vedendo l’intero sviluppo del match, tenute conto anche delle preoccupazioni della vigilia a causa della panchina corta: “E’ vero, avevamo la panchina corta, ma anche i ragazzi subentrati nella ripresa hanno dato il loro contributo. Sicuramente ci sono delle note positive, come il rientro di Marian Neagos e il debutto di Fabrizio Rinaldi e di Xhulio Gjonaj; c’è da dire che quello della panchina corta, per noi, è un problema atavico che si ripete da inizio stagione. L’intento è sempre quello di coinvolgere sempre più persone a praticare il nostro bellissimo sport e, allo stesso tempo, di recuperare alcuni giocatori, al momento indisponibili a causa di problemi fisici”.



Commenti