Menu sport



Buona la prima per la seniores del Foligno rugby; per la squadra guidata da coach Danilo Missimei il 2019 inizia con una netta affermazione a discapito dello Spoleto rugby: 40-0 il risultato finale, in una partita che, a parte i primi minuti del match, non è stata mai in discussione. Come detto, dopo i primi minuti dove le due squadre si sono affrontate a viso aperto, il Foligno sblocca i conti al 18’: azione sui cinque metri dalla linea di meta, lunga serie di fasi con l’obiettivo di scardinare la difesa spoletina, buona intuizione del mediano di mischia folignate Pinna che, apre il gioco sulla sinistra, parte di campo dove il Foligno era in superiorità numerica, con palla che, passando per Luzzi, arriva all’ala a Giannetto, bravo a siglare la meta del vantaggio. Dieci minuti più tardi, il Foligno allunga nel punteggio, meta di ottima fattura di Della Vedova e trasformazione sicura di De Santis, per il momentaneo 12-0. Nel finale di primo parziale arriva la terza meta con trasformazione che manda le squadre al breve intervallo con il punteggio di 19-0 pro Foligno: grande giocata di Gaston Chierico, supera la linea difensiva spoletina e, dopo essersi procurato un netto vantaggio, è abile nel servire e nel vedere De Santis in ottima posizione per marcare la meta, lo stesso De Santis abile nel trasformare la meta, nel complesso una buona giornata nei calci piazzati per Mattia con un ottimo 4 su 5. Nella ripresa il film del match non cambia, Foligno padrone del campo, capace di prendere molto vantaggio con il pacchetto di mischia, sia in mischia chiusa sia in touche; proprio grazie al lavoro degli avanti, al 46’ arriva la meta di capitan Luzzi, su azione di touche, netto avanzamento con una cassaforte eseguita alla perfezione che permette a Luzzi di siglare la quarta meta di giornata per il Foligno. Il Foligno sfrutta il grande vantaggio preso con il pacchetto di mischia e lo amplia grazie anche all’ottimo contributo dato dai trequarti; Al 52’ ottimo guizzo di Russi che esegue un ottimo calcio corto, capace di spiazzare l’intera difesa spoletina e lui stesso è il primo ad arrivare sul pallone e realizzare la meta. Nel finale c’è gloria anche per Ricciola, bravo ad inserirsi senza palla nei cinque metri avversari per una meta schiacciata di giustezza. Una partita ben giocata dai falchi ma ora, alla buona prestazione, va data continuità, già dal prossimo impegno, il 27 gennaio, match casalingo contro il Città di castello



Commenti