Menu sport



In pedana a Bastia Umbria con lo sguardo rivolto a Tokyo. La stagione agonistica più
importante del quadriennio olimpico scatta dall’Umbria Fiere di Bastia Umbra dove nel fine settimana
saliranno in pedana le lame più importanti del panorama azzurro, assieme alle promesse della scherma
italiana.
Saranno oltre mille gli atleti che da venerdi a domenica si affronteranno in quella che è la Prima Prova
Open di qualificazione nazionale, che vede in palio i punti per la conquista del pass di partecipazione ai
Campionati Italiani Assoluti in programma nel mese di giugno a Napoli.
Ma al di là dello sguardo verso i tricolori, per le “grandi firme” della scherma italiana la tappa d’esordio di
Bastia Umbra avrà anche un valore assai elevato perché varrà come test probante in vista dell’avvio
della stagione di Coppa del Mondo (a partire dal mese di novembre, ndr): una stagione che avrà in palio i
pass per i Giochi Olimpici di Tokyo2020!
Un ruolo che l’intera Umbria e la scherma regionale stanno rivestendo da tempo grazie da una parte
all’intraprendenza, alla passione ed all’impegno delle società schermistiche che si impegnano per
l’organizzazione di eventi di primo piano, e dall’altra anche in virtù delle prestazioni di alcuni suoi “figli”:
da Alessio Foconi ed Elisa Vardaro nel fioretto, ad Andrea Santarelli nella spada.
Proprio il folignate, che sarà in pedana nella giornata d’esordio della tre giorni di Bastia, salirà in pedana
per la prima volta con al collo la preziosa medaglia di bronzo individuale conquistata nel mese di luglio ai
Campionati del Mondo svoltisi a Budapest.
Oltre agli atleti umbri più attesi, sulle pedane dell’UmbriaFiere saliranno i grandi nomi della scherma
italiana: da Elisa Di Francisca a Rossella Fiamingo, da Daniele Garozzo ad Alice Volpi, da Mara Navarria
a Luca Curatoli, senza dimenticare Arianna Errigo e gli spadisti Enrico Garozzo e Marco Fichera e le
sciabolatrici Rossella Gregorio ed Irene Vecchi.
L’appuntamento di Bastia Umbra inizierà venerdi 18 ottobre alle ore 9.00 con la gara di spada maschile
che vedrà protagonisti ben 448 atleti.
Sabato, con inizio alle 8.30, sarà la giornata dedicata invece al fioretto maschile ed alla spada femminile,
mentre domenica le 45 pedane dell’impianto umbro saranno interamente destinante ad accogliere, dalle
8.30, le gare di fioretto femminile e sciabola femminile, e dalle 13.30 quella di sciabola maschile.



Commenti