Menu sport



E’ stato presentato ieri mattina presso il Centro Sportivo di Villa Candida il I° Torneo a Gironi del circuito nazionale di Wheelchair Tennis, indetto dalla Federazione Italiana Tennis e coordinato, a livello locale, da FIT regionale e Tennis Training, che si disputerà sui campi della scuola tennis folignate i prossimi 15 e 16 febbraio.
A fare gli onori di casa il presidente della Tennis Training Fabrizio Alessi che ha fatto il punto della situazione sulla scuola e sul progetto Wheelchair. “Quella del tennis in carrozzina rappresenta una ciliegina sulla torta per la nostra scuola. Un movimento che è esploso nel giro di breve tempo, iniziato con il corso maestri ospitato da noi e con il successivo stage della Nazionale di Wheelchair. Abbiamo avuto un afflusso inimmaginabile, grazie anche all’impegno del nostro responsabile Mauro Arcangeli, che ci sta dando dato tantissime soddisfazioni, basti pensare che da quest’anno abbiamo anche un tecnico della Federazione che viene costantemente per allenare un nostro ragazzo e supervisionare il resto del gruppo. Tutto ciò rappresenta un altro tassello di una crescita che dagli inizi ad oggi ci ha permesso di raggiungere i livelli attuali”.

“Sono particolarmente fiero di questa iniziativa  – ha sottolineato il presidente del Centro Sportivo Villa Candida  Luigi Napolitano – che va ad arricchire la nostra comunità. Una comunità che abbiamo da sempre considerato al servizio della città per le attività sportive e oggi essere stati in grado di poter ospitare questo evento, che si manifesta nel suo aspetto più puro della sportività e che rappresenta la ricerca nell’andare oltre i propri limiti, è sicuramente motivo di grande orgoglio per noi e per la nostra città”.

E poi intervenuto il maestro Mauro Arcangeli responsabile per la Tennis Training del progetto Wheelchair. “Ringrazio la Tennis Training e la Federazione che mi ha permesso dalla scorso anno di diventare fiduciario regionale, ma ci tengo a ringraziare, inoltre, gli atleti e lo sponsor del Torneo Antano Group. I numeri del movimento sono sorprendenti, ad oggi abbiamo 20 iscritti, tra questi Katia Scherillo che già si è cimentata in tornei di livello nazionale e Francesco Felici un ragazzo del 2006 già nel giro della Nazionale. Il torneo che ospiteremo nel prossimo weekend è a gironi, una formula grazie alla quale i giocatori avranno la possibilità di disputare un maggior numero di partite”.

E’ una nuova sfida per la Tennis Training a cui bisogna fare tanti complimenti – aggiunge il vice Sindaco Riccardo Meloni. “Questo movimento è un arricchimento importante per la città considerato che Villa Candida è l’unica struttura della regione che fino a questo momento sta portando avanti questo progetto. La sensibilità sulla disabilità è importante e l’amministrazione comunale sarà sempre al fianco della Tennis Training. Mi auguro che questo torneo sia il primo di una lunga serie e che possa valicare i confini regionali”.

Infine il Sindaco Stefano Zuccarini ha spiegato di come lo sport “disabiliti la disabilitàlo sport rappresenta un valore assoluto per l’essere umano. Iniziative come queste, ad una persona come me che vive la disabilità, fanno enormemente piacere perchè denotano una sensibilità che va oltre l’amore per il tennis. L’avviamento allo sport per una persona disabile ha una valenza ancora più importante perchè consente un piccolo riscatto nei confronti della disabilità. Potersi sentire in un ambito sportivo uguale ad una persona normodotata è un motivo di riacquisizione di fiducia perduta nel momento in cui uno subisce un trauma“.



Commenti