Menu sport



L’ultimo concentramento del girone G di serie B femminile nazionale, disputato tra le mura amiche della palestra dell’I.C. Foligno 4 “Gentile da Foligno”, sancisce per il Tennis Tavolo Valle Umbra Artte il secondo posto finale nel girone e quindi il diritto a giocare i playoff nazionali di maggio per la promozione in serie A2. La formazione umbra si presentava in campo orfana della sua atleta straniera, la serba Marina Nikolic, ma la capitana Christinella Niculae, Elisa Bartoli e Valeria Loreti offrono una ottima prova di squadra e conquistano due risultati molto positivi, conservando l’imbattibilità stagionale nel girone. Il primo match vede il Valle Umbra opposte alle giovani della Polisportiva Clementina Jesi. Mister John Ippoliti gira la squadra, e parte forte con Niculae che supera agevolmente la n.1 avversaria, Beatrice Berzano, con il punteggio di 11-5, 11-4, 11-4. Il match seguente vede andare in scena un copione simile, con Elisa Bartoli che controlla agevolmente il gioco e batte senza patemi Rachele De Luca con un triplo 11-5. Valeria Loreti mantiene il trend positivo e firma il terzo 3-0 per le padrone di casa contro Margherita Pierella (11-6, 11-0, 11-9). Conclude il confronto la netta vittoria di Bartoli su Berzano, irretita dalle variazioni di effetto della giocatrice ternana, che mette a referto un limpido 11-7, 11-3, 11-5. Con questo risultato le umbre sanno di aver conquistato matematicamente i playoff e l’impegno di chiusura con la capolista Juvenes San Marino regala l’occasione per giocare senza pressione, regalando spettacolo, da parte delle due formazioni qualificate alla post-season. Parte bene San Marino, con Chiara Morri che supera per 3-1 la Bartoli. Immediato pareggio umbro con Niculae che piega in tre rapidi set (11-3, 11-4, 11-5) Claudia Pedrella Moroni. La capitana sammarinese, Letizia Giardi, si sbarazza in tre parziali (11-6, 11-6, 11-8) di una comunque positiva Loreti e porta avanti le ospiti. Grande spettacolo ed equilibrio nei primi due set del confronto tra le numero 1, Morri e Niculae. La Morri si aggiudica ai vantaggi il primo parziale (12-10), Niculae il secondo, sempre di misura (15-13). Lo spettacolo continua, l’equilibrio si spezza: Niculae è padrona del campo e domina il gioco con aperture di rovescio che spiazzano l’avversaria, che non riesce a contrastare efficacemente le folate offensive dell’avversaria, che chiude di slancio con un doppio 11-5 il match. Giardi riporta avanti San Marino e chiude imbattuta il girone superando in tre set (11-3, 11-7, 11-4) Bartoli, che però impegna non poco la sua avversaria e a cui manca davvero poco per riuscire a ribaltare l’esito dell’incontro. L’ultimo incontro di giornata vede una bella conferma di Valeria Loreti che, dopo aver ceduto nettamente il primo set (4-11) alla Pedrella Moroni, riesce a riordinare le idee e a rimontare l’avversaria soffrendo per due set (11-9 e 12-10) prima di chiudere in scioltezza 11-3 nel quarto parziale. Il tecnico delle umbre, John Ippoliti, non nasconde la sua soddisfazione: “L’obiettivo playoff è centrato, ora arriva il bello. Faremo il possibile per arrivarci al meglio, oggi ho avuto indicazioni più che positive da tutte le ragazze. Christinella è una roccia ed ha classe infinita, Elisa sta tornando ai suoi livelli, ha bisogno di più allenamento e più partite, ma per maggio ha tempo. Valeria ha dimostrato di meritare di esserci, la vittoria finale con la Pedrella Moroni lo ha dimostrato una volta di più. Aspettiamo Marina, che può darci molto e che sono certo saprà prepararsi da par suo all’appuntamento di maggio, dove comunque il lotto delle sfidanti è di alto livello e sarà davvero arduo arrivare tra le prime tre. Sono comunque molto fiducioso”.



Commenti